dicembre 02, 2019

Pierferdinando Casini e Nicolás Maduro




Ora Maduro è il buono. Legittimato!
Due persone escono dall'ambasciata dove alloggiavano. 30 milioni di venezuelani restano nelle grinfie della dittatura in mano al genocida "buono" e moderato agli occhi del mondo, ma va bene così. I comunisti sono tutti contenti.
Soprattutto i politici.
Un po' meno i milioni di venezuelani vittime del narco-stato e della miseria, che non hanno la fortuna di essere trofei.
Pazienza va, la diaspora venezuelana aumenterà sempre di più e la politica italiana sarà contenta.

Fuori dal coro, lo so, ma quando non hai posizioni politiche, lasciapassare politici da richiedere, te lo puoi permettere. Ora stai a vedere che i pazzi siamo noi, quelli che per anni lottiamo per dimostrare al mondo che Maduro è un criminale. Tutto svanito. 
Nel comunicato stampa dell’Ambasciata italiana di Caracas, si legge tra l’altro:
I due Deputati, ospiti nella Residenza dell’Ambasciatore d’Italia dal 7 ed 9 maggio scorsi, non sono stati esiliati ed hanno liberamente manifestato la loro volontà di raggiungere i propri congiunti in Italia, grazie all’opportunità rappresentata dalla missione del Presidente Casini per realizzare tale proposito.
Chi è il vero vincitore?




Quello che Maduro voleva #Video via Twitter - da vedere-
https://twitter.com/NicolasMaduro/status/1200187711866515456?s=19&fbclid=IwAR3XGUxKoXwj9_MS6k-z7C98vZXKGqPnM9RHC4EaLFsjyi9S3WCV7ZmVbeE 

El mensaje al mundo que queríamos (?)
"El jefe de Estado de la República Bolivariana de Venezuela.
Recibe a Casini en representancia de Italia.
Venezuea e Italia mantienen relaciones en el marco de la Paz bolivariana.
Maduro respeta, convoca y es un verdadero demócrata y gracias a Casini este es el mensaje que llega al mundo."
Aplaudimos pues.

Nessun commento: