6/8/14

Mario Vargas Llosa a Hola Italia....il Venezuela in Italia con Cosmo





Ho trascorso due intense giornate insieme a Mario Vargas Llosa e sua moglie Patricia. Inutile dire di aver appreso molto ed essermi sentito privilegiato di poter stare a contatto con un uomo del genere. Virtualmente già ci conoscevamo perché da tempo ci scambiavamo dei messaggi. Quando ho cominciato ad organizzare l’evento universitario ho subito chiesto a lui e all’Università di poter ospitare un gruppo di fratelli venezuelani. Così è stato ed è stato bellissimo.

Ho parlato molto con lui e mi ha fatto capire che il cammino che abbiamo intrapreso è quello giusto. Il mio ruolo di informare l’Italia funziona, una spiegazione vera non la trovo, ma ho la fortuna di avere tanta gente che segue i miei scritti, i miei articoli, i miei post, i miei comunicati stampa, i miei incontri e questo mi permette di unificare un po’ lo sforzo di tutti i venezuelani e gli italo-venezuelani che si danno molto da fare in Italia.

Mario Vargas Llosa ha lasciato un messaggio per i venezuelani, e me l’ha concesso di getto, in una breve intervista un attimo prima di lasciarci in aeroporto. Quel viaggio in auto, dall’hotel all’aeroporto, è stato importantissimo. Un giorno saprete il perché.
Non perdete l’episodio numero 4, che arriverà tra una decina di giorni da oggi, ci sarà anche il messaggio del grande Mario della Letteratura mondiale.

Cosmo de La Fuente