4/23/16

Studio sociolinguistico italovenezuelano (1)

Pubblicheremo, su questa pagina, lo studio Sociolinguistico della lingua parlata da venezuelani figli di italiani. Una carrellata attraverso il mondo del linguaggio.
Lo studio è stato realizzato presso il Dipartimento di Lingue Straniere dell'Università di Torino che è stato anche oggetto di una interessante Tesi in Didattica dell'italiano come lingua straniere.
Professoressa Carla Marello e Dottor Carlos Gullì.

"L'idea di sviluppare un argomento riferito alle abilità linguistiche in soggetti italo-venezuelani di italiano L2 nasce, innanzitutto, dalla mia trascorsa situazione di discente nato e cresciuto in Venezuela da genitori italiani e, in secondo luogo, dalla mia esperienza come insegnante di lingua italiana per adolescenti nati e cresciuti in Venezuela come me.

L'aver realizzato un lavoro come questo è stato come tornare alle mie origini, quando da bambino udivo quel particolare linguaggio degli emigranti provenienti dalle più svariate regioni della Penisola, soprattutto quelle meridionali e avvertivo che si trattava di una fusione di lingue, una vera mistura. Da piccolo non ero in grado di capire che si trattava proprio di una mescolanza, una sotra di  'itagnolo'. Con il passare degli anni, noi italiani di seconda generazione, nati in Venezuela da genitori che, spesso, non si rassegnavano a non tornare più in Italia, soprattutto nei casi in cui entrambi erano italiani, eravamo costretti a frequentare anche le scuole italiane, riconosciute da Roma, rendendo, in questo modo, più vicino il sogno di mamma e papà, di tornare in patria. In realtà, se non fosse per motivi sociopolitici attuali, non sono moltissimi gli italiani emigrati che sono tornati al paese natio e ancor meno i loro figli . Vedremo, però, che qualcosa è cambiato".

Lo studio non è prettamente linguistico ma spazia attraverso io conflitto linguistico tra due idiomi fino a raggiungere la psicolinguistica.

Maggiori informazioni
Dottor Carlos Gullì
carlos.cosmo.gulli@gmail.com