4/26/13

Venezuela: dittatura travestita da socialismo

Qualsiasi dittatura, per far breccia nel popolo, si traveste da socialismo, anche se è puro fascismo. Lo ha fatto Hitler, lo ha fatto Ceausescu, lo ha fatto anche Mussolini quando andava a braccetto con il nazismo. Non si tratta più di politica, ma di libertà di pensiero, di parola, di potere non essere d'accordo senza rischiare la pelle. Chi non conosce la realtà del Venezuela dovrebbe tacere, oppure è in malafede. Corruzione, povertà, licenziamenti a manetta se non sei del governo, gente che chiede aiuto perhcè minacciata (funzionari pubblici). Invito tutti quelli che parlano tanto per parlare di mettersi in contatto con la maggior parte dei venezuelani, attraverso FB o TWITTER e rendersi conto ch siamo di fronte a una dittatura. Maduro ha perso clamorosamente, Capriles ha ottenuto il 70% dei voti, per quello la gente si rivolta. Non si tratta di borghesia, si parla di baraccopoli. Noi venezuelani non ci stiamo a farci invadere (già lo siamo da Cuba), se prima Chavez aveva un suo pensiero, questo zoticone ignorante di Maduro è una creatura di Castro. Non vogliamo Venecuba. Non vogliono fare il riconteggio dei voti perchè dovrebbero mollare. Da quando il comunismo si basa sulla dittatura e la mancata democrazia? Vi invito a leggere questo articolo http://www.newnotizie.it/2013/04/venezuela-dopo-le-elezioni-popolo-in-lotta-contro-la-dittatura/  E se qualcuno disinformato, in malafede o, semplicemente, perchè ha voglia di dire sempre il contrario di tutto vuol dire che un illegittimo come Maduro sia il nuovo socialismo, lasciamolo fare. Se il comunismo o il socialismo si basa su questa disinformazione certo che non ha un futuro. 
Maduro e il CNE non vogliono fare il riconteggio perchè dovrebbero subito uscire da Palacio Miraflores. Non può il mondo stare a guardare mentre in Venezuela si consuma il dramma della corruzione. Registrazioni audio, gente che lavora all'interno del Palacio, persone alle dipendenze di Maduro ormai parlano chiaramente, per le strade i venezuelani manifestano e scorre il sangue, sono solo i cubani a volere Maduro ormai. Lo volete capire o no?
Viva la libertà, viva il Venezuela democratico con il popolo e non con la dittatura, con il militarismo, con l'illegittimità di un governo che per la seconda volta vuol governare pur non avendo vinto. Forza Capriles Estamos con el Pueblo, estamos con Capriles, Lucha para nuestra Venezuela 
COSMO DE LA FUENTE

Leggi anche
 http://www.newnotizie.it/2013/04/venezuela-dopo-le-elezioni-popolo-in-lotta-contro-la-dittatura/