2/26/09

La delegazione europea non giunge a Caracas



Continua il serrato confronto a distanza tra il Parlamento europeo e il governo venezuelano. È stato cancellato il viaggio che una delegazione di europarlamentari avrebbe dovuto effettuare a Caracas la prossima settimana. Una missione che il governo di Hugo Chávez aveva detto di non gradire, dopo essere tornato a chiedere a Bruxelles una censura per il comportamento tenuto dall’eurodeputato spagnolo Luis Herrero. Il parlamentare del gruppo popolare, alla vigilia del referendum costituzionale dello scorso 15 febbraio, aveva rilasciato parole di condanna nei confronti del governo venezuelano e criticato le modalità con le quali si stava organizzando il voto, “guadagnandosi” così l’espulsione dal territorio del paese caribico. Aprendo i lavori della plenaria del 18 febbraio scorso, il presidente del parlamento Hans-Gert Pöttering aveva criticato con forza le decisioni di Caracas definendo “inaccettabile” l’espulsione di Herrero. L’annullamento della missione, un appuntamento annuale istituito per passare in rassegna lo stato delle relazioni bilaterali, avrà probabilmente un ulteriore strascico. Fonti da Bruxelles segnalano che alla prossima riunione plenaria dell’Aula, prevista per il 9 di marzo, potrebbero esserci ulteriori prese di posizione dei gruppi parlamentari nei confronti del governo venezuelano.
Le distanze tra Caracas e Bruxelles non sono d’altro canto una novità. Lo scorso ottobre il Parlamento europeo aveva approvato una risoluzione nella quale condannava il discredito che a suo giudizio il governo venezuelano gettava su alcuni politici all’opposizione alla vigilia delle amministrative del 23 novembre. A maggio del 2007 l’Aula aveva dato il via libera a un’altra risoluzione nella quale attaccava la decisione di Caracas di non rinnovare la licenza di trasmissione dell’emittente Radio Caracas Televisión. La cifra del distacco la rende il vicepresidente del gruppo popolare al Parlamento europeo Mario Mauro: “Il Parlamento ha sempre sottolineato con forza le contraddizioni insite nell’autoritarismo di Hugo Chávez. E quando queste vengono rappresentante in modo chiaro come ha fatto Herrero, la risposta è quella che si è potuta vedere”.

No comments: