10/1/06

Los Roques


Nel paradiso di Los Roques si può anche morire, come è successo a Elena Vecoli che insieme a suo marito stava trascorrendo la luna di miele nella posada di un amico italiano.
A Los Roques, ve lo dico perchè li conosco, non esistono alberghi, sono piccoli atolli circondati dal mare a circa 160 km da Caracas. Un posto dove praticamente non esiste delinquenza. Cosa è accaduto veramente a questa coppia italiana? Chi è veramente il padrone della posada che, secondo alcune fonti, sarebbe stata il reale bersaglio?
Stiamo parlando di qualcuno che appoggiava Chavez o di qualcuno che invece non appoggiava l'attuale governo venezuelano? Siamo in un campo minato lo so, ma fatto sta che forse due innocenti ci hanno rimesso qualcosa e uno dei due, Elena, addirittura la vita.

Ma qualcun altro la pensa come me
2 ottobre 2006
Venezuela, tre arresti senza movente
- di Gianluigi Nuzzi -
Gianluigi Nuzzi«Il caso della morte di Elena rischia di finire insabbiato. Temo che le autorità venezuelane cerchino di risolvere alla svelta questo omicidio indicando gli esecutori materiali. Magari quattro disgraziati delle favelas. Ma i mandanti chi sono? E il motivo di quella missione punitiva? Faranno di tutto per chiudere questa storia in fretta senza approfondire». Vede nero Marco Vecoli, 30 anni, fratello minore di Elena, la ragazza uccisa in Venezuela dopo aver scelto l'arcipelago di Los Roques per la luna di miele.
Mercoledì scorso, alle prime ore del giorno, un commando di tre, quattro persone è entrato nella stanza padronale della posada Lagunita, pensione di 7 camere, uccidendo la donna e picchiando il marito Riccardo Prescendi. Senza rubare denaro, ma solo una telecamera. Dai giornali venezuelani rimbalza la notizia del fermo dei tre presunti esecutori dell'assalto ma ai Vecoli importa poco: «Noi vogliamo la verità - continua Marco - e non crediamo alla pista della vendetta per motivi passionali». Di più non vuol dire.
Sia i familiari, sia la procura di Firenze attendono gli interrogatori delle tre persone fermate per individuare il movente di questo pestaggio finito con la morte di Elena. Se si è trattato di un errore di persona, come tutto fa sembrare, se cioè la banda era convinta di aver picchiato il proprietario della posada, Andrea Piccinni, visto che i Prescendi dormivano nella sua camera, bisogna capire chi li aveva incaricati. Due le piste oggi più accreditate: quella passionale, visto che Prescendi (continua) http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=122995

Ringrazio tutti coloro che leggono e che mi scrivono alla mail e postano commenti. Siete in tanti e la cosa mi fa piacere, ecco perchè non demordo e continuo a parlare, nonostante alcuni tentativi di intimidazione.

Vorrei Salutare anche il ragazzo che mi ha scritto chiedendo di Tinì Cansino. Volevo rassicurarlo sul fatto che anche lei ha letto il suo messaggio,
Ciao e a presto
Un venezolano dice
Venezuela Exige Cambio…Venezuela un País con riquezas insuperables tanto minerales como con recursos humanos de calidad, lo cual es lo que se necesita para superar la pobreza extrema en la que nos encontramos. En el pasado surgió esa necesidad cuando el Golpista Venezolano Hugo Chávez Frías hoy actual presidente de la República de Venezuela, ofreció cambio en cual a ocho años de su mandato no ha cumplido.Venezuela en los actuales momentos cuenta con hospitales que no tienen medicinas ya que el presidente creo ambulatorios paralelos donde los directores y médicos que asisten a los pacientes son de Cuba, quitándoles la posibilidad a Galenos Venezolanos el derecho al trabajo, en dichas asistencias han surgido muchas irregularidades ocasionándoles a pacientes daños irreversibles, no son solo médicos Cubanos sino también hay Docentes en las escuelas, el los ministerios de tierras que son oriundos de Cuba, realmente es sorprendente cuantos Cubanos hay en Venezuela y aun lo más grave es que están ya cedulados y listos para votar en los comicios electorales. Siguiendo el orden de ideas de los incumplimientos del candidato presidente hay la vialidad venezolana la cual no es posible en un país donde tenemos tanto petróleo ninguna carretera del país no este en buen estado.En otra oportunidad se publicara en cuanto a vivienda, economía e inseguridad

www.cosmodelafuente.com
cosmo_delafuente@yahoo.it

2 comments:

Anonymous said...

Ad oggi Elena non trova ancora giustizia.
il fratello

www.mediacontact.it said...

Ho provato a divulgare, ci ho provato anche per quanto riguarda l'incidente aereo. So che in Venezuela accadono cose strane e so anche che Chavez è diventato intoccabile, anche per gli italiani.
Se vuoi contattami.
cosmo@cosmodelafuente.com