7/29/06

Quando i 'fedeli' non ci sono...i preti ballano


Dove affondano le origini della convinzione che i preti e le suore non possano praticare sesso? Chi ha stabilito che debbano restare casti e puri per l’eternità? Saranno prodotti sempre dalle paleolitiche convinzioni di migliaia e migliaia di anni fa quando si riteneva il sesso roba del demonio?

Non piacciono nemmeno se ballano.
Il ballo è una pratica socializzante e molto apprezzata dai popoli di tutto il mondo. Se invece di proibire ogni cosa al mondo ecclesiastico si organizzassero dei corsi di salsa e bachata per preti e suore? Sarebbe simpatica la cosa. Mi offro come insegnante di ‘Bachata’... la mia specialità! E' solo un ballo e, pensandoci bene, ho visto delle esibizioni in Chiesa in tonaca che sembrano uscite da copioni di danze e travestitismo. In fondo sono esseri umani e, nel caso l’aldilà fosse completamente diverso da quello che dicono i cattolici, i testimoni di Geova, gli evangelisti, i buddisti, gli induisti, gli islamici, non avrebbero sprecato la loro vita terrena. Vada per quelli che partono e vanno in Africa o in Sudamerica ad aiutare chi soffre, ma quelli che si fermano nei conventi a pregare e basta, se il loro sacrificio si dimostrerà inutile dopo la morte, avranno sperperato la loro vita.

Lasciamo che Milingo balli con sua moglie e che i preti e le suore possano sposarsi, se lo desiderano, saranno sicuramente dei prelati sereni che svolgeranno la loro missione di pace in maniera più serena. Non cadranno mai in tentazione e si sentiranno quello che sono, degli esseri umani e non soprannaturali.
Ma Dio, o Allah, che dir si voglia, ha mai comunicato a qualcuno che chi si occupa di culto debba rimanere celibe e nubile?
Vamos a bailar amigos!


No comments: