5/4/17

Venezuela: Maduro come l'ISIS







Venezuela: Maduro come l’ISIS

Non si placa la feroce repressione di  Maduro che si è proclamato dittatore assoluto con la recente “assemblea costituente” del tutto ilegittima dal momento che non è stata eletta e, malgrado si parli di popolo, ha nominato tutto il suo clan tra cui la moglie Cilia (i cui nipoti sono detenuti negli Stati Uniti per narcotraffico e rischiano carcere a vita) il fratello della stessa e altri della solita combricola.

Ieri la repressione è arrivata alle stelle  con metodi usati dal terrorismo ISIS, investendo con le tanquetas, blindati da guerramanifestanti disarmati. 
Ci sono stati morti e almeno 180 feriti, tra cui alcuni in gravissime condizioni.
Il mondo ormai ha capito che si tratta di una dittatura che aspira a diventare come quella della Corea del nord, il tiranno ha calato la maschera e, mentre la gente muore in strada, lui appare in tv ballando e festeggiando. Crimini gravissimi di violazione di diritti umani. 


Bisogna tener presente che il dittatore Nicolàs Maduro diventerà un pericolo mondiale e  occorre mettere uno stop a una mente gestita da Castro, poiché da un momento all’altro potrebbe, addirittura, pensare ad armi nucleari. Tocca tutti!

Mercoledì 3 maggio il Tgcom24 ha parlato con Cosmo in studio cercando di illustrare il dramma umano che il Venezuela sta vivendo. (Link alla pagina FB di Cosmo)

180 detenuti politici, da Leopoldo Lòpez, da studenti pacifici al drammatico caso di Steyci Escalona che sta sconvolgendo l’opinione pubblica internazionale.




Da “El comercio Peru”

Giovane di 17 anni è morto e almeno 180  persone ferite.

Caracas. Un joven de 17 años murió y más de 180 personas resultaron heridas hoy, entre ellas seis diputados de Venezuela, por los hechos de violencia desatados tras una protesta en Caracas que fue convocada por la alianza opositora Mesa de la Unidad Democrática (MUD), informaron las autoridades a través de las redes sociales.

La autoridad detalló que el muchacho tuvo una herida penetrante en el cuello sin salida que le produjo un shock y paro Cardiorrespiratorio. "Falleció mientras era asistido", indicó.


Paolo Caruso Mediacontact 
@cosmodelafuente

No comments: