3/31/14

La dittatura del Venezuela mette a tacere Roberto Arnese





Così è finito il ragazzo italiano "Roberto Arnese" che aveva osato contraddire il governo di #Maduro. Questa è la libertà e la democrazia che vige in Venezuela. Non ci facciamo buttare un po' di sabbia negli occhi dall'Ambasciata del Venezuela (che è governo dittatura del Venezuela in Italia) la quale ha capito che tutti noi insieme Venezuelani e Italo-Venezuelani in Italia siamo riusciti ad aprire un varco nel muro dell'omertà e non sanno come pareggiare i conti. La complicità viscida e disonesta di #GianniMinà che da molti anni è amico di #Castro e che pubblica ogni tanto spazzatura editoriale per continuare ad arricchirsi parlando dell'America latina. Questo tizio non conosce proprio niente del Venezuela e gioca, anche lui, con la vita di un Popolo sofferente. Dovrebbe andarci a vivere a #Cuba o meglio, in #Venezuela, dove non troverebbe nulla da mangiare per il suo pancione e sicuramente incapperebbe in rapine e omicidi sulla strada. A volte bisognerebbe mettere in moto il cervello prima di sparare sciocchezze. IN VENEZUELA CI SONO 25.000 MORTI ALL'ANNO. Ti piace anche questo Minà? VERGOGNATI!
Il Venezuela è: fame, disperazione, delinquenza, morte e repressione. Nessuno osi parlarne bene, sennò a questo punto bisognerebbe parlare bene anche dei #nazzisti e non mi sembra proprio il caso.
L'Ambasciata e i vari rappresentanti del Consolato della dittatura venezuelana hanno poco da arrampicarsi. No hay màs tetas! Y sus amenazas, pònganselas en donde saben! (Y también los varios sapos informadores, vende Patria).
#VenezuelaLibre #cosmodelafuente #RobertoArnese