3/27/13

Simonetta Matone Presidente della Repubblica


27 marzo 2013  (articolo di Cosmo de La Fuente)

Simonetta Matone: è lei il nome più appropriato a ricoprire la carica di Presidente della Repubblica. Familia Futura raccoglie la voce che proprio il Pdl starebbe pensando di proporla. Familia Futura e Cosmo appoggiano l’eventuale scelta perché si tratta di una persona eccezionale e incomiabile.  Non possiamo condividere il pensiero dell’enciclopedia delle donne: - Sguardo attento e occhi scuri che sembrano voler penetrare dappertutto, voce ferma e senza alcuna paura di dire ciò che pensa: Simonetta Matone ha lottato per tanti ragazzini e tanti ne ha salvati dall’abuso, dallo sfruttamento, dalla violenza non vista, non ascoltata, quella che si perpetra nelle famiglie di una società che nasconde invece di denunciare. Quelli che ancora ricorda sono i ragazzi per cui non ha potuto far nulla, i nomi continua ad averli ben stampati dentro la mente- Grande, grandissima Simonetta, complimenti e in bocca al lupo.

Vediamo,  per i pochi che non lo sanno chi è Simonetta Matone:
è nata a Roma il 16 giugno 1953. Si è laureata in giurisprudenza con il massimo dei voti presso l'Università "La Sapienza" di Roma nel 1976. Addetta alle esercitazioni presso la cattedra di Diritto processuale civile dal 1976 al 1979, è vicedirettore carcerario presso "Le Murate" a Firenze dal 1979 al 1980. Nel 1980 vince il concorso in magistratura, e dal 1981 al 1982 è giudice presso il Tribunale di Lecco e dal 1983 al 1986 è Magistrato di Sorveglianza a Roma. Dal 1987 al 1991 è Capo della Segreteria del Ministro della Giustizia professor Giuliano Vassalli, e dal maggio 1991 alla data odierna Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma, con il grado di Consigliere di Cassazione. Nel 2000 ha vinto il Premio Donna, nel 2002 il Premio Minerva per la Giustizia e il Premio Donna, nel 2004 il Premio "Il Collegio" e nel 2005 il Premio "Donna dell'anno 2005" della Regione Lazio. Rappresenta l'Italia presso il Consiglio d'Europa presso il CDCJ, per il Reclamo Collettivo 19/2003, presso il Comitato Permanente della Convenzione Europea sull'esercizio dei diritti del minore. Nel 1992 ha fondato, con altre colleghe, l'ADMI - Associazione Donne Magistrato Italiane. Nel 2004 è tra i soci fondatori della Fondazione Etica ed Economia. E' membro del Comitato scientifico della Fondazione Vodafon. E' Presidente Onoraria della Associazione Angeli 4 e della Associazione Rispetto e Buone Maniere. E' sposata e ha tre figli.
Cosmo de La Fuente
Twitter:  @Cosmodelafuente