3/27/13

LINGUAPADRE diventa neologismo di C.Gullì


 
Coniato il termine LINGUAPADRE (dott. C.Gullì)
 
Da oggi il termine “Linguapadre” farà parte del vocabolario italiano. Ideatore e coniatore di questo neologismo e concetto è Carlos Gullì, in arte Cosmo de La Fuente che, attraverso uno studio effettuato presso il Dipartimento di Didattica delle lingue moderne e dell’italiano per stranieri, con concessione della Professoressa Carla Marello, professore ordinario di Didattica delle Lingue moderne presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Torinio. L’interessante studio, già richiestissimo negli ambiti linguistici italiani e internazionali, riguarda un percorso socio-linguistico che parte dalla discriminazione linguistica e sociale del “padre” per poi percorrere l’analisi del ‘Filtro Affettivo’ del discente fino a concludere con uno studio  di testi descrittivi eseguiti da studenti italo-venezuelani in lingua italiana. Al vaglio, da parte dell’autore, diverse proposte editoriali per la pubblicazione della ricerca destinata a far parlare molto.

Mediacontact Communications
Cosmo de La Fuente