25/07/12

Miami


Contrariamente a quanto si possa immaginare la citta' di Miami non e' proprio libera come sembra. Per poter scattare delle foto di nudo artistico, di modelle e altro, bisogna fare i salti mortali. Non risulta essere quella gran metropoli che alcuni, erroneamente, pensano.
Nella citta' e' possibile ritrovare, in un certo senso, il mondo latino di paesi come il Venezuela e soprattutto Cuba. Molti i cubani che vivono a Miami.
Il tutto miscelato con quel poco di America che qui giunge.
Molti i locali che stanno chiudendo perche', ahime', si vive la crisi. Aria condizionata a manetta perche' il caldo umido non perdona.
La nostalgia del nostro Venezuela non passa, neppure stando a Miami.
CdF

18/07/12

Casini agli sgoccioli...paura di sparire, terrore di Silvio

(Adnkronos/Ign) - "Il ritorno di un governo Berlusconi sarebbe un film dell'orrore". Lo dice Pier Ferdinando Casini, ospite di Radio Anch'io su Rai Radio 1. L'esponente centrista torna a ribadire, per il dopo 2013, di confidare "in un patto fra progressisti e moderati".

"La frattura tra l'Udc e Silvio Berlusconi - aggiunge il leader centrista - è evidente e irreversibile". Il vero problema di Berlusconi, per Casini, "è che ha governato male: anche per questo è incomprensibile il dialogo con lui".

Poi precisa: "Alfano, tra virgolette, mi piace, anche se dissento con lui su tante cose, a partire da Berlusconi: su di lui la vediamo in maniera antitetica. Ma adesso, rieccolo", il ritorno del Cavaliere. "Per noi è molto diverso un Pdl imperniato su Berlusconi da un Pdl guidato da Alfano. Attenzione, però, dico al Pdl: si può prendere qualche voto in più, ma poi restare emarginati. Fate attenzione".

Quanto alla legge elettorale, Casini è convinto che "si cambierà". "Nessun uomo politico con la testa sul collo - specifica - può pensare di affrontare la prossima campagna elettorale con questa legge. Nessuno sarebbe in grado di fare le liste espropriando gli elettori della possibilità di scelta". Per ora l'intesa con Alfano e Bersani non c'è ancora, ma "c'è la consapevolezza - assicura il leader centrista - che un accordo si troverà".

Parlando di Monti, Casini dice: "non rimarrà disoccupato, perché l'Italia non può fare a meno dei suoi uomini migliori. Io lo ritengo uno degli uomini migliori del Paese - ribadisce il leader centrista - farne a meno sarebbe un errore". E il futuro del Professore? "La vita è bella - risponde - perché è varia. Vedremo".

Soffermandosi sulla situazione in Sicilia, il leader dell'Udc la definisce "catastrofica", la Regione "è diventata una sede dove si fanno solo nomine, un nominificio". E la lettera inviata dal premier "è di grande responsabilità". Poi spiega: "Il governo sta cercando di evitare che la Sicilia vada a fondo, bisogna ringraziare il governo. E' veramente assurdo - aggiunge - che oggi qualcuno abbia il coraggio di appellarsi e strumentalizzare l'autonomismo regionale, per dire che il governo vuole violare l'autonomia della Sicilia".

Interviene anche su Marchionne ritenuto da Casini "un grandissimo manager". Detto ciò, però, "sta cercando di portare Fiat fuori dall'Italia". E che "se ne vada alla chitichella, è una cosa molto negativa". Dunque, "prima di santificarlo bisognerebbe attendere un pochino. Io, da italiano - precisa Casini - non lo santificherei affatto. La Fiat negli anni ha avuto grande attenzione da parte del settore pubblico. E l'attuazione di investimenti in Italia, di cui Marchionne ha parlato più volte, francamente non l'ho vista".

Sarà la paura di sparire dalla faccia della politica italiana? Casini, infatti, è in picchiata. Amen. CdF

17/07/12

Rocco Casalino a Vero Tv

Francesca Cipriani: “Quando ho rifatto il sedere l’ho fatto perché sono stata plagiata dai mass media. Puoi essere preparata quanto vuoi, aver studiato all’Actor Studio, ma alla fine ai provini ti chiedono sempre: bene, adesso girati!
A me hanno rotto le scatole perché mi sono rifatta il seno e il sedere e di Belen che si è rifatta naso, labbra, zigomi, addome, seno… si dice che è di una bellezza stratosferica!””

Rocco Casalino: “Mi fanno vomitare tutte queste ragazze giovani che si mettono con dei vecchi cessi milionari, molto meglio Belen che almeno si è scelta un bel figo.” Rocco è rimasto nel cuore del pubblico pur non avendo avuto ancora un exploit che meriterebbe.
Roberto Alessi: “Belen e Stefano in crisi? Macchè, mi ha invito questo sms: “Non mi sono mai lasciata con lui (Stefano De Martino,ndr), e mai nemmeno litigata. Ma sai come funziona, devono pur scrivere qualcosa…”
Michela Roth: ha parlato della sua vita da maestra ma, soprattutto, dei suoi progetti futuri. Il calendario e lo spettacolo con il Coronel Milza. Un duo destintato a far parlare di sé per la sensualità di Michela e per la simpatia di uno sketch in stile Zelig. Da non perdere a cominciare da quest'autunno.

15/07/12

Tv Shock a Vero Tv : Michela Roth e il Coronel Milza


Puntata all’insegna dello scandalo. Quello nato da Michela Roth, la maestra sexy diventata una star internazionale e del suo manager, l’artista italo venezuelano conosciutissimo per i suoi scritti al vetriolo, per un libro di successo e per la musica portata dal Sudamerica. Il libro ‘Ancora una volta ho perso il treno’ è l’espressione di chi vive senza riuscire a raggiungere i propri desideri, contro le ingiustizie, i luoghi comuni nel ricordo di un’infanzia e di un’adolescenza vissute altrove.
Cosmo, descritto da Sorrisi e Canzoni come l’artista che ha sconvolto il web per via dei dibattiti che scatena, oggi è anche l’agente di Michela Roth, altro personaggio che ha sconvolto il pubblico, ma amato da centinaia di migliaia di persone nel mondo.
Si parlerà, tra l'altro, dello spettacolo che vedrà protagonisti Minchela Roth e il  Coronel Milza. Una coppia formata da due personaggi in apparenza in contraddizione ma che, invece, convivono in armonia sul palco lasciando un segno nel cuore e nella mente del pubblico. Da vedere!
La puntata del talk show da non perdere, lunedì 26 intorno alle 13, su Vero Tv, canale 137 del digitale terrestre e in streaming

11/07/12

Le Iene con Ilary Blasi..ancora

In questa calda estate, dove la tv propone palinsesti sempre più scarni al punto da spingere il pubblico a lasciar spento l’apparecchio, ecco arrivare delle notizie che rallegrano gli spiriti degli amanti dei programmi di Italia 1 che ci hanno fatto compagnia per lunghi mesi nella scorsa stagione televisiva. E’ proprio di ieri la conferma che sul canale Mediaset più amato dai giovani tornerà la bellissima Ilary Blasi al timone de “Le Iene” ma non si sa ancora chi la affiancherà alla conduzione. Dopo l’andirivieni della scorsa edizione si spera che in questa stagione ci sarà un pò più di stabilità e qualcuno sta facendo circolare il nome di Piero Chiambretti: toccherà a lui vestire i panni di iena? O sarà Cosmo de La Fuente nei panni del Coronel Milza?
Pensavate che Belen Rodriguez sarebbe sparita dalla televisione a causa dei suoi trascorsi burrascosi? Bene, vi sbagliavate. Colorado Cafè, confermato anche quest’anno per dodici puntate, avrà nuovamente come padroni di casa Paolo Ruffini e la showgirl argentina: gli eventuali fischi rivolti a Belen dovrebbero essere ormai un lontano ricordo e nell’eventualità in cui qualcuno dovesse fischiare, si possono sempre eliminare in fase di montaggio.
Ma le risate tornano su Italia 1 anche grazie a Zelig Off, condotto dall’inedita coppia Katia Follesa e Davide Panlate, che per otto puntate accompagneranno il pubblico in seconda serata.