29/05/12

Michela Roth, la maestra sexy, scritturarata a Miami. Il paese in shock!


Michela Roth, la maestra ‘sexy’ parte in quinta: scritturata a Miami
Da Castello di Serravalle a Miami e New York. Cosa c’è nel futuro di Michela? Un viaggio alla scoperta di questa maestra letteralmente travolta dal successo. È proprio il caso di dire che vola nel cosmo! In partenza per Miami.

[Bologna 29/05/2012] – Mediacontact.it: Ogni giorno una sorpresa, lavorare con Michela è diventato molto interessante, una sfida anche per il suo vulcanico agente italo venezuelano, abituato a saltare da un evento all’altro già conosciuto dal pubblico italiano per essere stato, a sua volta, un nome che ha sconvolto il Web. Un sodalizio professionale che comincia a produrre gli effetti e proprio ieri la procace ex maestrina è stata contattata da Miami per un servizio fotografico. Il Robi’s Studio vuole dodici scatti sensualissimi di Michela in previsione di un calendario mozzafiato per il pubblico americano e, ovviamente, italiano; contemporaneamente a questa richiesta ne arriva un’altra simile da Roma. Richiestissima e soprattutto amatissima. L’agenzia di Michela, insomma, lavora a tutto gas per la nuova star.
Di lei ricorderete che ha fatto scandalo in un paesino del bolognese, Castello di Serravalle, dove un gruppo di mamme, togliendo i bambini dall’asilo gestito dalla maestra, l’hanno costretta a chiudere. Disoccupata ma divenuta un’icona di libertà e femminilità a livello mondiale. La sua colpa è stata quella di avere l’hobby della fotografia sexy e, quindi, di lavorare come modella nei ritagli di tempo. Benedetta invidia!
È l’Italia bacchettona dei pregiudizi e dei luoghi comuni o è una normalissima reazione da parte di genitori preoccupati per i loro bambini? La risposta è difficile, anche perché Michela Roth, 38 anni, rumeno-italo.americana di origini ebree è, oltre che mamma esemplare, anche un’ottima maestra che con i bambini ci sa fare davvero. Basti pensare al suo dolcissimo rapporto con la figlia e il suo pensiero rivolto ai genitori separati che non possono vivere con i figli.
Non ne fa una guerra di sessi, perché, come spesso commenta - sono sempre i padri ad avere la peggio in Italia. Per molte donne l’ex marito diventa solo un bancomat da sfruttare e maltrattare. Troppo spesso è il padre che resta senza figli - La preoccupazione, però, da parte delle mamme infuriate è che possa saperci fare anche con i loro mariti.
Se un piccolo gruppo di casalinghe annoiate le fanno la guerra, in compenso le sono arrivati oltre 500 mila messaggi da parte di fans da tutto il mondo, persino dalle Filippine e dal Giappone e in rete è ormai una vedette.
Invitata più volte da Barbara D’Urso nella trasmissione Pomeriggio cinque, si è scoperto che la maestra ha dovuto ingaggiare persino un Ufficio Stampa per i rapporti con i media, niente di meno che Cosmo de La Fuente, noto per i suoi articoli al vetriolo e il sito familiafutura.com che pubblica spesso i suoi scatti più hot, tra cui il poster senza censura; i due insomma, combinati , danno vita a una miscela esplosiva. La pagina Facebook è stata presa d’assalto e contemporaneamente il Blog ufficiale per poter restare in contatto con tutti i suoi ammiratori. Michela è ovunque, anche su Twitter.
Si parla di centinaia di migliaia di fans in tutto il mondo.
Lo scandalo è nato dalla pubblicazione di alcune sue foto sexy, del suo Lato B, a seguito della sua partecipazione e vittoria a ‘Miss Culetto d’Oro 2011’ organizzato proprio da Cosmo. Rimasta disoccupata, ora si prepara a far serate, se l’America non deciderà di fagocitarla prima e tenersela per sé. Conosciamola da vicino rivolgendole qualche domanda.
Michela Roth : un viso angelico per una storia intensa e toccante. Nata in una famiglia di genitori ‘militari’ è stata educata in maniera severa. Cosa ricordi, Michela, della tua infanzia?
Ricordo che mamma e papà volevano che mi abituassi alle discipline sportive, infatti seguivo molto lo sport: karate, ginnastica artistica, danza, orienteering, pattinaggio.
Ma hai un ricordo di una casa, di un luogo specifico della tua infanzia?
I miei genitori erano militari e siamo vissuti in diverse Basi Militari, un po’ ovunque nel mondo. I continui spostamenti e il doversi adattare dappertutto hanno rappresentato qualche problema nella mia infanzia. Soffrivo anche del fatto che molti parlavano delle mie origini, quasi con distacco. Sono arrivata in Italia per motivi di studio quando avevo solo 20 anni. Ho sempre lavorato per mantenere gli studi e, grazie al mio amore per i bambini, ho conseguito il titolo di studio di Maestra d’infanzia; in seguito ho seguito un corso di studio universitario di Sociologia.
Sei cittadina italiana o rumena?
Sono cittadina italiana dal 1998.
Hai vinto diversi concorsi, non solo di bellezza, vuoi parlarne?
Nel 2001 ho vinto il premio come Miglior Giovane imprenditrice per i servizi all’infanzia. Il progetto riguardava i nidi aziendali e asili notturni.
Nell'anno 2001, ho vinto il premio di miglior giovane imprenditoriale per i servizi all'infanzia: per il progetto come nidi aziendali, servizio nido notturno con inserimento della lingua inglese nel nido. Ho sempre cercato di dare il meglio con la massima professionalità.
Ma so che fai anche beneficienza, quando puoi, vero?
La beneficienza va fatta in segreto, ma per rispondere alla tua domanda ti dico che cerco di fare beneficienza inviando aiuti umanitari presso un orfanotrofio in Romania, e controllo in prima persona che i bambini ricevano quello che spedisco, seguo anche una ragazza madre di sette bambini e un ragazzo disabile.
Ho visto che l’asilo dei bimbi, da te aperto in provincia di Bologna, è circondato dal verde e sono molto belle le foto tue insieme ad animali . Della “caccia” hai qualcosa da dire?
Nel 2002 , a Granarolo dell'Emilia ( Bo) ho creato insieme ad altri volontari l'oasi felina " 44 Gatti" e, sinceramente, non sopporto l’idea che animali inermi vengano uccisi per sport.
Da quando fai la maestra d’asilo?
Ho svolto il lavoro da maestra d'asilo e di scuola materna fino al 2005. Poi ho messo su questa struttura gestita da me. Il mio è amore vero verso i bambini, che nulla ha a che fare con Michela modella. I servizi fotografici li ho sempre fatti nel mese di agosto e adesso anche Cosmo mi ha consigliato di dedicarmi a questo, visto l’apprezzamento da parte del pubblico e alla luce del fatto che sono rimasta disoccupata.
Nel 2005, ho partecipato un concorso Enav Bologna, ed ho seguito un servizio di sicurezza antiterrorismo con i titoli di polizia di stato per i voli sensibili : USA e ISRAELE. Ho frequentato corsi di autodifesa Krav-maga e sono una cintura nera 1 Dan in Shotokan-Fudokan.

Quando sei diventata miss? Raccontami brevemente gli ultimi anni della tua vita professionale.
Nel 2008 ho partecipato al concorso “Show me your sloggi”, ero la prima classificata a Luglio 2008 mi sono ritirata per la scorrettezza dei voti .
Sempre nel 2008 ho fatto un mio calendario rappresentando il mese di Agosto per la Harley.
Nel 2009, sono diventata mamma e, quindi, rimasta disoccupata. A questo punto ho messo a punto un progetto che si chiamava " Mamme di Salvataggio" del quale si è parlato su Donna Moderna, e sono riuscita ad aiutare tante mamme come me senza un lavoro.
Il progetto è ancora attivo e funziona basandosi su questa semplice regola: manda i vestiti che non usi più del tuo bambino ad una mamma incinta senza lavoro con la parola d'ordine “ aiuta il prossimo, nessuno è solo”.Nel 2010 ho aperto un centro baby-sitting con il ricavato della vendita del calendario. Nel 2011 ho partecipato al concorso Miss Mamma Italiana, e sono arrivata in Finale con il nr.22.
Sempre nel 2011 ho partecipato all’evento che mi ha lanciato, ho vinto il titolo di Miss culetto d'oro 2011, da questo ultimo concorso è scoppiato il mio caso. L’evento è stato organizzato da Cosmo che oggi è anche il mio ufficio stampa.
Ero in procinto di terminare un progetto di autodifesa rivolto a mamme e bambine dai tre anni in su, ma tutto si è bloccato a causa del gossip.

Cosa vedi nel tuo futuro?
Non me lo domando e vivo, ormai, giorno per giorno. Ho dovuto chiedere l’aiuto di un ufficio stampa per curare la mia immagine sulla quale volutamente si è infierito. Oggi sono più serena e ho speranza nel futuro. Resto sempre in contatto con i miei fans italiani e straniere sul mio Blog ufficiale. Mi avvalgo adesso di un collaboratore che oltre a valorizzarmi ha un sacco di progetti sul mio conto. Negli ultimi giorni ci sono piovuti addosso un sacco di proposte da vagliare.
Di Miami cosa ne pensi?
Non saprei risponderti, sta accadendo tutto così velocemente che quasi non me ne rendo conto. Ci pensa Cosmo, per fortuna!
Ti auguro una buona carriera anche nel mondo dello spettacolo, perché no. Magari ti vedremo prossimamente in un reality, chi lo sa. Buona fortuna.
Grazie. Un bacio da Michela

Paolo Caruso- Mediacontact.it
(articolo prelevabile citando autore “P.C”, Mediacontact.it e fonte: familiafutura.com)