22/05/12

Michela Roth, bigenitorialità: intervista alla maestra scandalo

Una maestra che combatte per i propri diritti e per quello di qualsiasi donna che lavoro. L'emancipazione femminile si misura anche in queste cose. Oggi parliamo con Michela, il cui seguitissimo Blog-Site è www.michelaroth.com e affrontiamo un argomento di cui lei ne sa qualcosa. Un argomento più volte vilipeso in nome dei dogmi e di luoghi comuni che combatto da anni.

Cosmo: Di tutta la vicenda e dello scandalo messo su da un gruppo di donne, si è parlato in lungo e in largo delle reazioni, appunto, delle mamme, meno però di quelle dei papà; in fondo ogni bambino ha un padre ed una madre. Non dimentichiamo il diritto alla bigenitorialità di ogni bambino, troppo spesso avvilita e vittima di luoghi comuni come adesso sei tu Michela. Nella vicenda che ruolo hanno avuto i padri dei bambini?

Michela : Un solo papà ha avuto il coraggio di parlarmi chiedendo scusa. Nessuno, tra i genitori che si sono ritirati, ha avuto il coraggio di alzare lo sguardo. Lo sanno benissimo che amo i bambini e che rispetto, di conseguenza, i loro genitori.

Cosmo: penso che la gelosia, l’invidia e l’ignoranza abbiamo avuto la meglio sai. Hai solo perso il primo round secondo me, è da vedersi chi vincerà il match. Le istituzioni e i vari uffici non dovevano prestarsi alle richieste di un gruppetto di donne spaventate e isteriche. Dopo aver sentito come parlava quella donna al telefono durante la trasmissione di Barbara “Pomeriggio 5” di martedì scorso, ne sono ancora più convinto.

Michela: io ora sono abbastanza serena, pur essendo disoccupata, checché se ne dica. Di serate, come sai, ancora non ne ho fatte perché bisogna andarci cauti e capire cosa è meglio per me. Amo essere una maestra ma adoro anche fare delle belle foto. Sexy e mai volgari. Non credo ci sia nulla di male. Sono tante le donne che mi appoggiano. Ringrazio e abbraccio tutti.
Un bacio da Michela

Cosmo de La Fuete
ufficio stampa Michela Roth