21/05/12

Gianluca Buonanno: braccia tolte all'agricoltura padana

...gnurant....


Gianluca Buonanno, ragioniere diplomato a stento, sostiene che la Padania esiste perché esiste il Grana Padano. Un livello intellettivo così alto non lo avrei mai supposto. La cosa che mi starebbe più a cuore sapere, però, è di quant’è il suo (i suoi) stipendi: sindaco, prosindaco,parlamentare, ecc.
Chissà quante volte avrà approfittato di occasioni per migliorare il suo stato sociale e, poi, appartenere a un partito che si è macchiato di tanta corruzione come "La Lega", non dovrebbe certo portare lustro a un individuo di così scarsa cultura.
Che ragioniere! Meglio Fracchia, almeno lui è simpatico.



di Leo Ciomei: Eh, confesso che non ho una sperticata fiducia nel nuovo governo Monti anche se spero in un nostro Rinascimento. Ma, ascoltando le farneticazioni sullaPadania di questo signore (chiamarlo onorevole mi sembra eccessivo) di 45 anni,deputato Lega Nord, diplomato ragioniere (ah, domani vado a restituire il miodiploma), non rimpiango certo che il suo partito sia adesso all’opposizione.
Il geniodella grattugia, il De Gasperi del parmigiano, in altre parole, GianlucaBuonanno, il deputato leghista passato alla storia del pensiero politicomondiale per aver teorizzato l’esistenza della Padania “in quanto esiste ilGrana Padano”, stamattina s’è svegliato tutto contento per la sconfitta delNapoli contro il Chelsea. L’onorevole Ciccio Formaggio ha scelto l’aula dellaCamera per dare sfogo al proprio entusiasmo, quando è intervenuto per attaccareil sindaco De Magistris e i napoletani sul decreto rifiuti in discussione inquel momento in aula.

Dopo avervomitato offese e cattiverie degne del suo curriculum di sindaco del comune diVaralle, nel Vercellese, famoso non a caso per il suo Carnevale, Buonanno s’èvendicato così delle umiliazioni calcistiche, politiche e casalingheevidentemente subite dai meridionali in una vita malinconica trascorsa nell’ecodei rutti di Bossi: «Allora, capisco che oggi i napoletani siano tristi – hadetto Buonanno a Montecitorio – perché ieri sono usciti dalla Champions leaguee, quindi, sono anche un po’ più arrabbiati per quanto riguarda il tema dellaraccolta dei rifiuti visto che non hanno più modo di divertirsi dato che nonsono capaci di stare in Europa neanche nel calcio».
Dai banchi del Pd Luisa Bossa, deputata Napolista, lo ha invitato a smetterla,ma lui ha proseguito: «Era l’unico modo che avevavano per stare in Europa, oraneanche quello…». E il delirio proseguiva, fino a concludersi con la morale suquest’Italia “che è una Reubblica delle banane”. Le stesse che probabilmentetormentano Buonanno ogni qual volta il Napoli vince. In questi casi, onorevole, meglio restare fermi.

Fonte: Il Napolista

Uno cheparla così non dovrebbe occupare certe cariche.

CdF