3/29/12

Il Papa ha benedetto Chavez. D'altronde è abituato a demoni e pedofili


CANALI NON UFFICIALI - Non è durata più di cinque minuti, scrive Bocaranda. “Erano presenti i fratelli Castro, sua Santità e il presidente Chavez, che ha ricevuto gli auguri papali per la sua pronta guarigione come anche la benedizione richiesta. Il santo padre gli ha regalato un rosario benedetto. Non si sa se Chavez abbia portato un qualche presente”, scrive il reporter. Una visita a lungo programmata attraverso canali diplomatici non ufficiali. Tutto era cominciato a Guanajuato, in Messico, dove è stato inviato “come emissario della famiglia presidenziale un cittadino messicano-venezuelano di strettissima fiducia e con eccellenti contatti con la Santa Sede”, spiega Bocaranda.

SMENTITE E VERITA’ - Quel che voleva Chavez, cattolico fervente da sempre, era la benedizione del Papa per la sua convalescenza dopo l’intervento oncologico, lo abbiamo detto: e “come sempre, l’amicizia muove le montagne e apre le porte”. La relazione fra le diplomazie ufficiali è stata utile ad impostare “contatti al più alto livello cardinalizio”: è per questo che l’obiettivo è stato centrato. Si è convenuto di organizzare un “incontro breve e limitato per la benedizione apostolica”, senza enfasi né copertura mediatica. Ma qualche informazione è comunque filtrata, nonostante le smentite ufficiali di tutti i soggetti coinvolti: “. Il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, ha smentito l’incontro. Chavez, tornato all’Avana alla vigilia dell’arrivo del Papa, per effettuare una radioterapia, aveva detto martedi’ di “non voler interferire” con la visita di Benedetto XVI”.

Il Papa, il caro Santo Padre che ha nascosto, in passato, il fior fiore dei pedofili. Che strano questo Papa. Ha benedetto la dittatura, l'estremismo politico, la morte della libertà. Ecco la Chiesa.

No comments: