6/29/11

No Tav: schifati della sinistra italiana



L'Italia e, soprattutto, la politica italiana non è abituata a chi crede fermamente a un ideale e, ancora meno, a chi si prende cura del proprio territorio. Non ci sono soldi capaci di far cambiare idea a chie si sente vicino al territorio della Val di Susa, martoriato da chi ha deciso per un si TAV e disgustato da alcuni rappresentanti della sinistra che si sono venduti facilmente.
Quando qualche anno fa andai in visita a Roma, da Bondi, un suo braccio destro mi disse: - Caro Cosmo la politica è 'sangue e merda', non ci credetti ma oggi ne abbiamo la conferma. Non esistono ideali di nessuno tipo in questa marcia classe politica che abbiamo in Italia.
Cosa importa a loro se ci saranno altre malattie? Tanto non sono qui sul territorio e loro hanno molti soldi e la possibilità di andare all'estero a curarsi, anche per una ciste. Destra o sinistra, oggi non conta niente. Siamo nella cacca e basta.
Vergognatevi! La valle è di chi la vive, non di chia vuol far soldi sporchi. I no tav hanno fornito dati e prove, i Si tav solo parole. Perchè non avete fatto un referendum? Sapevate bene che il paese, comunque, non è d'accordo con questa mancanza di democrazia e nemmeno con questo fascismo fascio-comunista. Destra e sinistra. Non esiste niente.
Un abbraccio a tutti quelli che hanno provato a difender la propria terra.
Cosmo de La Fuente

No comments: