2/22/11

Chavez: dittatore ignorante e analfabeta con laurea Honoris Causa.. Che ridicoli!

Chavez, el marrano, ha preguntado a su pueblo si quiere ser enemigo de los Estados Unidos?
Ha Chiesto questo ignorante, caprone, al popolo se vuol essere nemico dell'America? Lui pensa a imbottirsi di armi, parla di socialismo ed è un fascista dittatore che ha imbavagliato il Venezuela. Amico di Iran, Libia e Italia (di Berlusconi).(AGI) - Roma, 21 feb. - L'amicizia tra Muammar Gheddafi e Hugo Chavez si e' consolidata sull'anti-americanismo e su una vecchia idea cara al colonnello: la costituzione della Sato, la Nato del Sud. Negli anni il legame tra il leader libico e il presidente venezuelano che potrebbe accoglierlo in esilio e' stato suggellato da visite, onorificenze e generosi regali. "A coloro che continuano a scommettere sulla Nato possiamo dire oggi che noi scommettiamo sulla Sato", disse il leader libico nell'ottobre del 2009 sull'Isola Margherita, in Venezuela, davanti alla platea composta da 30 capi di Stato, tra cui il presidente dello Zimbabwe Robert Mugabe. Nel suo intervento al secondo South America-Africa Summit (Asa), Gheddafi celebro' il rafforzamento dell'asse Sudamerica-Africa, definendola "anti-imperialista", ossia anti-occidentale e soprattutto anti-americana. L'idea della Sato fu accolta con grande favore da tutti i presenti, in particolare dal padrone di casa Hugo Chavez. Il progetto fu al centro dei colloqui tra i due leader a Tripoli nell'ottobre del 2010, in occasione dei quali fu consegnata al presidente venezuelano una laurea honoris causa presso l'Accademia dell'Istruzione superiore della capitale libica. Poco meno di due mesi dopo, l'11 dicembre del 2010, Hugo Chavez, incontrando le famiglie rimaste senza casa per le alluvioni che colpirono il Venezuela, le invito' a mettere i letti nel suo ufficio. "Mi trasferiro' nella tenda nel giardino della mia residenza", disse riferendosi alla tenda beduina dono di Muammar Gheddafi, diventata la nuova sede del presidente venezuelano. In realta' la tenda gli era stata donata piu' di un anno prima, nel settembre 2009, a pochi giorni dal vertice Sudamerica-Africa. Nella cerimonia di consegna Chavez disse che "Venezuela e Libia sono unite in un unico destino, nella stessa battaglia contro un comune nemico". "Stiamo scrivendo pagine di una nuova storia, stiamo per cambiare la storia, stiamo affrontando l'imperialismo, la borghesia, il sottosviluppo e il colonialismo", aggiunse Chavez, che ricambio' il regalo dell'amico offrendogli il collare dell'Ordine del Libertador, la piu' alta onorificenza del suo Paese, insieme ad una replica della spada dell'eroe nazionale Simon Bolivar. Nell'occasione i due leader firmarono una dichiarazione comune in cui chiedevano la riforma delle Nazioni Unite che mettesse fine "all'egemonia del Consiglio di Sicurezza".
VETE YA DICTADOR

No comments: