31/03/10

Brunetta: antipatico, odioso, insopportabile. Ecco perchè è andato a picco!


Brunetta sconfitto a Venezia solo perché è antipatico. La controtendenza del centro destra nel Veneto, causato dal ministro ‘mignon’ è sicuramente causata dal suo modo di fare che pare gentile ma in realtà è antipatico e insofferente. Chi mi conosce sa che non milito sicuramente nella sinistra ma devo dire che questo personaggio, con le sue uscite (tipo quella dei bamboccioni) urta alquanto i nervi. Per lui è facile, torno a dire, parlare di giovani mandati fuori di casa, perché, essendo ricco, può permettersi di acquistare un alloggio ai propri figli, ad esempio e magari anche pagare una collaboratrice domestica. Per noi comuni mortali questo non è possibile. Parla sempre di quando suo padre lo faceva lavorare, da bambino, insieme a suo fratello. Siamo impazziti? Far lavorare un bambino? Spero che sia una balla, altrimenti ci sarebbe molto, ma molto, da ridire su questo. Il ministro Brunetta farebbe bene a fare un bagno di umiltà, altrimenti continuerà a calare a picco la stima della gente verso di lui, se mai c’è stata.
CdF

Alicia Machado : Ricky Martin è sempre stato gay


Alicia Machado: parla la ex fidanzata di Ricky Martin
E’ stata miss universo nel 1996, è venezuelana, bellissima ed è stata la fidanzata di Ricky Martin, oggi condivide la sua scelta di fare coming out. Il fatto che Ricky sia gay ha fatto il giro del mondo come se da oggi la sua bravura o la sua simpatia fossero diminuite perché ama far sesso con un uomo. Queste le parole di Alicia a un noto giornale venezuelano.
La loro relazione in realtà si basava sull’amicizia.

30/03/10

Venezuela: Elena Vecoli, un'italiana scomparsa a Los Roques



2010
A seguire l'articolo che scrissi nel 2006, ancora nulla si sa Elena Vecoli e di quale sia stata la sua fine nell'inferno di Los Roques. Come sempre, il Venezuela, con la complicità dell'Italia, insabbia tutto. Come mai quando ho parlato di Chavez a Rai notte sono stato censurato?

Nel paradiso di Los Roques si può anche morire, come è successo a Elena Vecoli che insieme a suo marito stava trascorrendo la luna di miele nella posada di un amico italiano.
A Los Roques, ve lo dico perchè li conosco, non esistono alberghi, sono piccoli atolli circondati dal mare a circa 160 km da Caracas. Un posto dove praticamente non esiste delinquenza. Cosa è accaduto veramente a questa coppia italiana? Chi è veramente il padrone della posada che, secondo alcune fonti, sarebbe stata il reale bersaglio?
Stiamo parlando di qualcuno che appoggiava Chavez o di qualcuno che invece non appoggiava l'attuale governo venezuelano? Siamo in un campo minato lo so, ma fatto sta che forse due innocenti ci hanno rimesso qualcosa e uno dei due, Elena, addirittura la vita.

Ma qualcun altro la pensa come me

2 ottobre 2006
Venezuela, tre arresti senza movente
- di Gianluigi Nuzzi -
Gianluigi Nuzzi«Il caso della morte di Elena rischia di finire insabbiato. Temo che le autorità venezuelane cerchino di risolvere alla svelta questo omicidio indicando gli esecutori materiali. Magari quattro disgraziati delle favelas. Ma i mandanti chi sono? E il motivo di quella missione punitiva? Faranno di tutto per chiudere questa storia in fretta senza approfondire». Vede nero Marco Vecoli, 30 anni, fratello minore di Elena, la ragazza uccisa in Venezuela dopo aver scelto l'arcipelago di Los Roques per la luna di miele.
Mercoledì scorso, alle prime ore del giorno, un commando di tre, quattro persone è entrato nella stanza padronale della posada Lagunita, pensione di 7 camere, uccidendo la donna e picchiando il marito Riccardo Prescendi. Senza rubare denaro, ma solo una telecamera. Dai giornali venezuelani rimbalza la notizia del fermo dei tre presunti esecutori dell'assalto ma ai Vecoli importa poco: «Noi vogliamo la verità - continua Marco - e non crediamo alla pista della vendetta per motivi passionali». Di più non vuol dire.
Sia i familiari, sia la procura di Firenze attendono gli interrogatori delle tre persone fermate per individuare il movente di questo pestaggio finito con la morte di Elena. Se si è trattato di un errore di persona, come tutto fa sembrare, se cioè la banda era convinta di aver picchiato il proprietario della posada, Andrea Piccinni, visto che i Prescendi dormivano nella sua camera, bisogna capire chi li aveva incaricati. Due le piste oggi più accreditate: quella passionale, visto che Prescendi (continua) http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=122995

Ringrazio tutti coloro che leggono e che mi scrivono alla mail e postano commenti. Siete in tanti e la cosa mi fa piacere, ecco perchè non demordo e continuo a parlare, nonostante alcuni tentativi di intimidazione.

Vorrei Salutare anche il ragazzo che mi ha scritto chiedendo di Tinì Cansino. Volevo rassicurarlo sul fatto che anche lei ha letto il suo messaggio,
Ciao e a presto
Un venezolano dice
Venezuela Exige Cambio…Venezuela un País con riquezas insuperables tanto minerales como con recursos humanos de calidad, lo cual es lo que se necesita para superar la pobreza extrema en la que nos encontramos. En el pasado surgió esa necesidad cuando el Golpista Venezolano Hugo Chávez Frías hoy actual presidente de la República de Venezuela, ofreció cambio en cual a ocho años de su mandato no ha cumplido.Venezuela en los actuales momentos cuenta con hospitales que no tienen medicinas ya que el presidente creo ambulatorios paralelos donde los directores y médicos que asisten a los pacientes son de Cuba, quitándoles la posibilidad a Galenos Venezolanos el derecho al trabajo, en dichas asistencias han surgido muchas irregularidades ocasionándoles a pacientes daños irreversibles, no son solo médicos Cubanos sino también hay Docentes en las escuelas, el los ministerios de tierras que son oriundos de Cuba, realmente es sorprendente cuantos Cubanos hay en Venezuela y aun lo más grave es que están ya cedulados y listos para votar en los comicios electorales. Siguiendo el orden de ideas de los incumplimientos del candidato presidente hay la vialidad venezolana la cual no es posible en un país donde tenemos tanto petróleo ninguna carretera del país no este en buen estado.En otra oportunidad se publicara en cuanto a vivienda, economía e inseguridad

I vostri commenti di oggi a proposito di Emma Marrone

A proposito di Emma Marrone:

Ho avuto anch'io la netta sensazione che fosse già tutto deciso,senza avere sentito nessuna conversazione,ma la sensazione è che Emma non è stata decretata vincitrice dal televoto. Io penso che se sta tutto così bisogna ribellarsi e chi sa e ha sentito debba denunciare questi brogli. Continuiamo a farci prendere in giro e spendere decine e decine di euro che moltiplicati ne fanno milioni? E' vergognoso se davvero ci stanno prendendo in giro,e lo dico per chi vota perchè io non muovo un dito per votare,mai fatto perchè non mi sono mai fidata troppo dei televoti. Chissà chi avrebbe vinto,magari Loredana,o Pierdavide.. Io tifavo Loredana,soprattutto per la sua umiltà,di cui non mi pare si siano rilevate tracce neppure latenti in Emma. Sempre a rispondere male ai professori,con l'aria arrogante della cantante arrivata. Magari è solo una corazza ma certamente non ha mostrato di star lì per imparare e per amore dell'arte,anche se ieri sera continuava a ripetere che pensava ai 60 elementi dell'orchestra e a cantare bene piuttosto che alla classifica e alla vittoria.. Penso non abbia convinto nessuno,nonostante il popolo sovrano l'abbia dichiarata prima.
Il popolo è sovrano!.. Già,quello seduto dietro le scrivanie di Mediaset.
Anonimo

Esattamente. Te lo dice uno che ci è stato dentro e che ha dovuto subire molto. Ha fatto tante lacrime quando ha visto il suo cd quando già ne aveva fatti, come se quello di 'Amici' fosse il suo primo.
Maria E Maruzio sono le due M di 'cosa nostra tv'. E' uno schifo e la gente ci crede.
Adesso aspettiamo di vedere se andrà a Sanremo o se preferiranno (MM) farci andare Loredana, o Matteo o, meglio, Pierdavide. Su quest'ultimo infatti possono guadagnarci anche i diritti d'autore, mica per niente.
Ma quando arriverà il giorno che si metteranno ad indagare, come si deve, tra le kermesse canore false, costruite, preparate?

Raffaella Carrà in Venezuela

Bellissima e meravigliosa, Raffaella Carrà in Venezuela. Ero piccolino ed ero affascinato da questa fantastica artista italiana tanto che, quando iniziai a cantare in Italia, speravo di incontrarla e, guarda caso, è stata una delle pochissime vedette italiane che non ho mai conosciuto perchè non ho partecipato alle sue trasmissioni.

Un beso para la fantàstica Raffaella.

29/03/10

Emma Marrone si aggiudica la vittoria, peccato che sia tutto sempre organizzato prima e a tavolino.

Come San Remo!
Peccato per Loredana perchè meritava veramente.
Bisognerebbe cominciare a rendersi conto che il mondo delle sette note è marcio da anni, da sempre. Emma Marrone bravina, la voce e gli atteggiamenti copiati da mille altre interpreti del passato e del presente, da insegnante di pilates (ha detto qualcuno)Loredana, invece è se stessa ed è in grado di personalizzare qualsiasi pezzo. Una voce bellissima, un calore fortissimo.
Come mai nelle prime sfide non è mai capitato il pezzo di Loredana 'Ragazza occhi cielo'? Semplice la risposta. Era riservato per la sfida più succulenta, quella con Emma e come facevano a sapere già prima che Lory sarebbe arrivata alla finalissima con lei? Facile capirlo, no?
Figuriamoci, anche le lacrime già studiate.
Che tristezza.

Crimini - Rai due dal 9 aprile 2010


Riparte la serie 'CRIMINI' in onda su Rai due dal 9 di aprile. Ben due dei film del ciclo sono diretti dal bravissimo Stefano Sollima, eclettico e versatile regista di
"Mork e Mindy" e di "Luce del Nord".
In quest'ultimo anche Cosmo.
I film:
La doppia vita di Natalia Blum (di Gianrico Carofiglio. Protagonisti: Emilio Solfrizzi, Anita Caprioli)
Niente di personale (di Carlo Lucarelli. Protagonisti: Rolando Ravello, Donatella Finocchiaro)
Little Dream (di Massimo Carlotto. Protagonisti: Rodolfo Corsato, Claudia Zanella, Guido Caprino, Marco Giallini e Antonio Catania)
Cane nero (di Giorgio Faletti. Protagonisti: Enzo Decaro, Vittoria Belvedere)
Neve sporca (di Giancarlo De Cataldo. Protagonisti: Lavinia Longhi, Therry Toscan, Alessandro Roja, Marcello Mazzarella, Thomas Trabacchi)
Mork e Mindy (di Piergiorgio Di Cara. Protagonisti: Marco Foschi, Francesca Inaudi)
Bestie (di Sandrone Dazieri. Protagonisti: Pietro Taricone, Christiane Filangieri)
Luce del Nord (di Gianpaolo Simi. Protagonisti: Paolo Briguglia, Vinicio Marchioni e Nicole Grimaudo e con la partecipazione di Cosmo de La Fuente nel ruolo di Leon)
Corinne Spennazza
per Media Contact

28/03/10

Il sogno


Il desiderio manifesto del sogno trasformato in realtà altro non è che la concreta realizzazione di un evento classificato oggettivamente arduo nella propria realizzazione.
Il sogno è tutto ciò che nell'immaginario comune appare inafferabile, astratto, ai margini della realtà.
La volontà, la caparbietà, l'ostinazione rendono il sogno probabile e verosimile, ma se questo fosse realmente vero, starebbe a significare che il sogno di per sè non esiste. Piuttosto, esisterebbe la mancata ostinazione nella realizzazione di un progetto.
In accordo con la fisica anche il buio non esiste, esiste invece l'assenza di luce.
Cosi come non esiste il freddo, poichè esiste l'assenza di calore.
Possiamo esaminare luce e calore, ma è impossibile studiare il buio ed il freddo perchè non esistono.
Da cui, se ne deduce che anche il sogno non esiste.
Esiste la forza di volontà che possiamo misurare con la realizzazione dei nostri obiettivi.
Esiste la caparbietà che possiamo misurare con la costanza riposta nei nostri intenti.
Esiste l'ostinazione, che possiamo misurare con gli ostacoli superati.
Ma il sogno, inteso come desiderio astratto non esiste.
Capisco sia di difficile comprensione questa mia teoria, ma credo valga la pena riflettere qualche istante.
Per meglio comprendere il significato di un concetto si dovrebbe poterlo valutare
da angolazioni diverse:
Lo scopo delle favole sottoposte ai bambini, non sono altro che la comprensione semplice dei meccanismi scaturiti nel processo di realizzazione dei propri desideri.
In tenera età la codificazione mentale è senz'altro più semplice. Tutto è possibile
e nulla è escluso. La maturità generata dall'esperienza, spesso per eccesso di autodifesa,
sopprime la spontaneità tipicamente infantile rendendola sterile.
I dettami sociali, ai quali siamo di sovente legati, incatenano la nostra capacità di
discernimento. Tutto diventa difficile, anche scegliere.
Anche perchè spesso, realizzare il proprio desiderio non aderisce perfettamente
ai canoni morali, di giustizia o etica oggettivamente considerati.
Un atto di coerenza verso noi stessi sarebbe quello di non preoccuparsi troppo della considerazione soggettiva del nostro operato, anzi prendere coscienza dei limiti che
tali canoni istituzionali hanno è solo a nostro vantaggio. Infatti spesso, giustizia,
moralità diffusa ed etica sono in evidente disaccordo fra loro se non contrapposti o
addirittura in conflitto.
Nessun sogno potrà trovare la propria realizzazione se non attraverso una scelta epica,
così come nessuna scelta potrà trovare realizzazione senza consapevolezza.
La scelta, non è una semplice manifestazione espressiva, ma una vera e propria forma
di libertà espressa.
Anna Maria
Bellissimo intervento di Anna Maria che non si firma con il cognome perchè, dice: ' un granello di sabbia nel deserto non può rivelarsi, ecco perchè non mi firmo'.
Che la giustizia, la moralità e l'etica siano spesso in contrapposizione è evidente ma spesso tutto resta mimetizzato. Sono d'accordo. Illuminaci ancora.
Cosmo

27/03/10

Emma Marrone ha vinto. Tutto organizzato da tempo




Era tutto organizzato, come sempre. Emma Marrone ha vinto, ma in qualche maniera hanno accontentato le case discografiche di Loredana, di Matteo e di Pierdavide. Insomma un papocchio tutto fatto per sè. Come avviene a Sanremo del resto e negli ultimi anni la 'banda' Costanzo ha fatto razzia di tutto. Ma ci vogliamo occupare di questo schifo oppure no?

La 'tamarra' ha vinto Amici!

Festeggiamo?

Ma a chi vogliono darla a bere? Ma in Italia funziona proprio tutto così? Chissà se in questi giorni ci ripensano visto che niente di meno che Gabriele Paolini ha sentito una conversazione riguardo l'aum aum e la falsa vincita di Emma Marrone.




Emma Marrone vincerà Amici 9? E' polemica
27/03/10 ore 08:22 in televisione




http://www.youtube.com/v/c4uyXEmMtWA&hl=it_IT&fs=1&color1=0x006699&color2=0x54abd6
A due giorni dalla finalissima di Amici 9 scoppia il caso Emma Marrone e farlo scoppiare è stato il noto disturbatore Gabriele Paolini che avrebbe assistito ad una scena che sta facendo discutere.

Paolini avrebbe sentito dire dall’insegnante della ragazza, Charlie Rapino, che Emma avrebbe vinto il programma in quanto tutto sarebbe già stato deciso e a supporto di questa sua dichiarazione Paolini ha presentato anche una querela contro Mediaset direttamente alla Procura della Repubblica di Roma in cui si legge:

“Era il 25 febbraio 2010, alle 18.00, circa, quando insieme a mia madre, sono andato presso la Casa del Jazz di Roma, per seguire un incontro pubblico con Renzo Arbore. Con mia madre siamo usciti per qualche minuto dalla sala per recarci al bar; a un certo punto sono arrivati due noti personaggi che gravitano nel mondo della musica, Charlie Rapino e il suo collega dell’Universal. Rapino ha detto: E’ tutto deciso, è vero? E’ un grande colpo per voi il fatto che vincerà Emma il programma".


http://familiafutura.blogspot.com/2010/02/festival-di-sanremo-le-puttane-sul.html

Amica: per tutte le ragazze che si sentono brutte. Carlos Cosmo

26/03/10

Servizi sociali e mal'operato della Chiesa cattolica



Non sono sufficienti gli scandali che dimostrano, ormai, la superficialità da parte del pontefice che non rimosse colui che si macchiò di grossi e orrendi peccati di pedofilia. C'è molto di più e sta per venire fuori. C'è chi dice di aver prove che alcune case famiglie e servizi sociali agiscono con la benedizione della Chiesa cattolica, di alti prelati e quant'altro per servirsi in maniera ignobile di bambini che vengono sottratti ai loro genitori senza nessun motivo. Aspettiamo la conferma di poter parlare e le prove di quanto sostengono alcuni di voi. Tutti devono pagare per i propri errori, anche se è un Papa. Dovrebbe essere rimosso assolutamente. Non è degno.

25/03/10

Un vostro messaggio che riguarda la Chiesa



Pubblico così come mi è arrivato il messaggio, ma, ovviamente senza il nome, a meno che il diretto interessato mi chieda di farlo.

Ho sposato una donna divorziata dalla quale ho avuto 2 figli, oggi
maggiorenni.
Circa venti anni fa, trovandomi a Como per lavoro sono andata in gita a
Menaggio, era di domenica e mi sono recato in chiesa per sentire la
santa messa.
Volevo farmi la comunione ma mi e' stata vietata dal prete in quanto(in
confessione) ho detto di aver sposato una donna divorziata.
Io ho mandato a far in c.... questo maledetto e da allora non vado piu'
in chiesa in quanto penso che questo luogo e' la dimora del diavolo in
quanto i loro sacerdoti
sono da mettere al rogo.
Ho notato che la chiesa se la fa sempre con i ricchi (in quale vangelo è
scritto?) infatti il nostro presidente del consiglio è accolto dal papa
come un benefattore.
Sapete voi perche'...... Da i soldi e questi miserabili dhe mettono in
croce GESU' tutti i giorni. Vergogna.
Vorrei gridare : PENTITEVI..... PENTITEVI.... PORCI Andrete tutti
all'inferno.

S.P.

Papa, Vaticano, Case famiglia: la pedofilia al galoppo! Altro che condannare Aldo Busi.Che il Papa si dimetta-



La vergogna più grande, quella che commette il Vaticano, i preti e la Chiesa che da sempre si è macchiata di crimini orrendi. La storia ne è piena. Altro che condannare Aldo Busi. Non esistono correnti politiche, se essere di centro destra significa appoggiare la Chiesa, io non so da che parte potrei mai stare in questa politica di merda che pensa solo a se stessa.

Uno schifo. Fate dimettere questo Papa!



Ratzinger e Bertone
coprirono prete che compì 200 abusi



http://notizie.virgilio.it/cronaca/pedofilia-nuove-accuse-a-ratzinger-copri-abusi-di-prete-usa.html

P.S. Appena mi daranno l'autorizzazione vi svelerò in anticipo qualcosa di veramente schifoso ad opera della Chiesa.
Intanto iscrivetevi al gruppo Face book

http://www.facebook.com/home.php?#!/group.php?gid=113864861957539&ref=mf

24/03/10

22/03/10

Come va l'amore? - Benissimo, finalmente mi sono innamorato di me stesso.


Dopo aver trascorso anni e anni a pensare, a disperarsi, molti sono quelli che si lasciano andare all'infelicità eterna o, addirittura, a fissazione che rovinano il resto dei giorni. Ma non è così che bisogna agire. Leccatevi le ferite, ovviamente, ma subito dopo pensate a quanto sia bello riuscire a riappropriarsi della propria libertà di pensare, di agire e di stare sereni.
Il mio amore come va? Benissimo!!! Mi sono finalmente innamorato di me stesso e mi corrispondo.
Che bello! Sorsi di serenità e di semplicità. Un fiumiciattolo in campagna diventa la spiaggia esotica più bella e meravigliosa.

Venezuela: rapito italo venezuelano

(ANSA) - CARACAS, 16 MAR - L'imprenditore italo-venezuelano Atino Pacifici, di origine laziale, e' stato rapito nello stato di Zulia in Venezuela.Il sequestro e' stato confermato all'ANSA da una fonte dell'ambasciata d'Italia, che ha gia' preso contatto con i suoi familiari per gli aiuti del caso. Pacifici, titolare di un'impresa che opera con la holding petrolifera statale Pdvsa, e' stato rapito da tre uomini armati che lo hanno sorpreso mentre si trovava con la sua auto in una stazione di servizio.

20/03/10

Paolo Borsellino: orgoglio italiano


Borsellino ha un forte rapporto con la morte; è presente in ogni parte della sua vita.
Teme per gli altri, per la sua famiglia, per I ragazzi della scorta. E’ molto protettivo con i suoi collaboratori e con la sua famiglia. Parla spesso della morte un po’ per scherzarci sopra un po’ per ricordarsi sempre che non è poi così lontana. "Se muoio adesso, il mio compito l’ho svolto".
Ha visto morire molte persone, uomini di valore morale ed intellettuale e sa benissimo di non essere esente da una fine simile. Eppure a volte scherza con la morte, se ne prende gioco, ci ride sopra con un unico cruccio: quello di aver preparato i propri figli ad affrontare la vita.
"Non sono né un eroe né un kamikaze, ma una persona come tante altre. Temo la fine perché la vedo come una cosa misteriosa, non so quello che succederà nell’aldilà. Ma l’importante è che sia il coraggio a prendere il sopravvento...Se non fosse per il dolore di lasciare la mia famiglia, potrei anche morire sereno".
Paolo Emanuele Borsellino (Palermo, 19 gennaio 1940 – Palermo, 19 luglio 1992) è stato un magistrato italiano, vittima della mafia.
È considerato un eroe italiano, come Giovanni Falcone, di cui fu amico e collega.
Cosmo

18/03/10

"Minori senza dignità"...per dar lor la dignità!





“Minori senza dignità” per dar loro la dignità!
“Minori senza dignità” è un progetto che pensa ai bambini, vittime innocenti di un sistema crudele e ingiusto che colpisce migliaia di famiglie italiane. Non possiamo permettere che i servizi sociali si approprino indebitamente di minori senza validi motivi. Cosa può esserci di più devastante per un essere umano del fatto di essere privato ingiustamente del proprio figlio? In che modo una simile azione può sconvolgere la vita di un bambino che, sempre, ha diritto ad avere un padre e una madre?
Minori senza dignità è un’associazione si propone di stabilire un punto di contatto e di riferimento per tutti coloro che vivono una tragedia di questo tipo.
Non solo scambio e confronto, ma supporto psicologico e legale per sapere come muoversi in questo campo denso di crudeltà, per far si che anche i più deboli possano affrontare i ‘servici sociali’ e le C.T.U. che, nel 99% dei casi, decretano lo sconvolgimento dell’esistenza di molte individui. In che modo affrontare i colloqui con il Tribunale dei Minori? Da dove dobbiamo cominciare quando rischiamo di essere vittime di allontanamento da parte delle fredde istituzioni? Minori senza dignità ci tende una mano, sempre nel pieno rispetto delle leggi vigenti.
Non c’è dubbio che gli obiettivi prefissi sono molto ambiziosi e difficili, soprattutto perché l’associazione intende suddividere il territorio nazionale creando dei gruppi di coordinamento regionali. La professionalità e l’aiuto sarà il medesimo in tutta Italia ma adattato alla realtà locale che muta in base ad abitudini e alla mentalità del posto. Al capo dei distaccamenti ci sarà la sede centrale dove perverranno tutte le richieste pervenute da coordinamenti locali, che si occuperà di pianificare il le iniziative e i passi da seguire. Un’organizzazione di tutto rispetto che si muoverà nell’interesse di tutti, soprattutto dei minori.
L’associazione, ovviamente, non è a scopo di lucro ed è per quello che saranno accolti con entusiasmo le collaborazioni da parte di specialisti e professionisti quali pedagogisti, avvocati, psicologi, tecnici informatici, giornalisti, docenti universitari ma, allo stesso tempo, anche persone senza competenze professionali e che aiutino a diffondere l’esistenza di questa nobile associazione. Nel caso ci siano casi particolarmente delicati verranno gestiti in modo personalizzato.
Non è da considerarsi l’ultima spiaggia, ma il punto di avvio per partire con il piede giusto. Mente di questo ammirevole progetto è Ivano Corcoran, che risponde all’indirizzo di posta elettronica
minorisenzadignita@hotmail.it
Cosmo de La Fuente
(Diffusione Media Contact)

15/03/10

Tini Cansino: amarti è facile! Parola di Cosmo

Amarti è facile, era dedicata a lei. Questa canzone l'avevo sognata e interpretata per Tini Cansino, che avevo appena conosciuto e mi aveva fatto perdere la testa. Bellissima, allegra, disponibile con il pubblico, ben diversa dalle altre. Ci divertivamo a farci fotografare insieme.

10/03/10

Papà! Importantissimo nella vita di ogni essere umano. Almeno quanto la mamma.


FIgli d'arte sull'isola. Solite porcate fatte in casa.


Tra figli adottivi e figli naturali l'isola della Ventura e di pochi altri, si apre'ufficialmente' all'ingresso dei soliti raccomandati. Anche prima era così, ma solo in via ufficiosa. La solita tv fatta da pochi per favorire, sempre, i soliti pochi raccomandati.
Brava Ventura...che scoperta.

07/03/10

Chavez contro la Clinton.





ANSA) - CARACAS, 6 MAR - Il segretario di Stato Usa Hillary Clinton e' 'la versione bionda' di Condoleezza Rice: lo ha detto il presidente venezuelano Hugo Chavez. La 'battuta' del leader venezuelano e' stata formulata in reazione ad alcune dichiarazioni della Clinton durante la sua visita in America Latina. Secondo Chavez, l'attuale segretario di Stato mostra di essere tanto aggressiva quanto chi l'ha preceduta nella scorsa amministrazione: 'Viene in Brasile a provocarci, a tentare di separarci dai nostri fratelli'.

06/03/10

Tribunale dei minori: una storia infinita di ingiustizie

Che giudici sono se, invece di giudicare in base a dati reali, si affidano agli assistenti sociali, spesso 'non genitori', spesso incompetenti? Ma deve per forza funzionare così? E chi ridarà a questi bambini quello che hanno perso? Il tribunale dei minori va abolito, per molteplici motivi. Basta quello 'comune', lungo e pasticcioso, ma un po' meno rispetto a quello che dovrebbe occuparsi dei bambini. Chi si prenderà carico degli errori di assistenti e giudici dei minori? Chi ritirerà l'autorità a questi individui? Come mai sono intoccabili? Ma in che mondo viviamo?

05/03/10

Vaticano, Chiesa, Prelati gay e festini omosex




Caro Cosmo,
mi chiamo Beppe, vivo in Lombardia, e ho avuto per anni una relazione con un alto prelato della Chiesa. Non posso dire nomi, non mi pare giusto, ma vorrei che tutti sapessero che lui aveva una sorta di scorta e di protezione che arrivava prima di lui ai nostri incontri. Si proteggeva in tutte le maniere e poi stavamo insieme anche tutta la notte. Notte di sesso e di amore, ma io non sono un trans sono soltanto un uomo che ha voglia di un altro uomo.
La gente è ora che si svegli e che sappia che siamo tutti di carne ed ossa e che i preti, proprio come i marinai e gli operai, come i contadini e i farmacisti, e via di seguito, hanno le loro voglie che di solito sfogano tra di loro e anche in Vaticano ci sono degli incontri appassionati.
Ma cosa fanno di male in fondo? Vuoi chiederlo ai tuoi lettori?
Beppe
Questo messaggio mi è arrivato come mail.
Giro la domanda a voi. C'è qualcosa di male?
Non voglio giudicare la vita privata dei preti e dei religiosi che sono convinto facciano sesso come tutti gli altri. Quello che non capisco è com'è possibile che il Vaticano smistava e organizzava incontri? Questi seminaristi avevano bisogno di prostituirsi?
Come mai anche Chantall, il trans che ho intervistato (trovate in rete i riferimenti con il titolo 'ho amato un membro del governo) parla spesso di clientela vaticanista e che addirittura la prostituzione viaggia insieme ad essa.

A proposito di Balducci:
L'inchiesta per corruzione legata agli appalti assegnati in occasione del G8 miete vittime anche negli ambienti del Vaticano con l'allontanamento dal Coro della Cappella Giulia di Chinedu Thomas Ehiem.

L'uomo figura nella vicenda con il ruolo di procacciatore di incontri per Angelo Balducci, l'ex numero uno del Consiglio superiore dei lavori pubblici arrestato lo scorso 10 febbraio, come si legge nell'informativa depositata a Perugia: 'nell'ambito del procedimento penale in oggetto è emerso che l'ingegner Balducci Angelo, per organizzare incontri occasionali di tipo sessuale, si avvale dell'intermediazione di due soggetti, che si ritiene possano far parte di una rete organizzata, operante soprattutto nella capitale, di sfruttatori o comunque favoreggiatori della prostituzione maschile'.

Il nigeriano è accusato di aver fornito ragazzi, probabilmente seminaristi, per incontri a luci rosse con tanto di ricatti ma la Santa Sede ha precisato che non si tratta di un religioso quanto di un laico, un cittadino comune insomma.

Quel che desta perplessità è il ruolo di Angelo Balducci in tutta questa vicenda se calcoliamo che l'uomo è da sempre una figura di spicco per il Vaticano ed è stato uno degli artefici del Giubileo del 2000 oltre che insignito nel 1995 della carica di Gentiluomo di sua Santità.
Cosa dire...
Cosmo de La Fuente

Speriamo che in Venezuela torni la democrazia svanita nel nulla



Roma, 4 mar (Velino/Velino Latam) - “Speriamo che ci possa essere un nuovo inizio da parte del governo venezuelano. Speriamo che Caracas ripristini una piena democrazia, la libertà di stampa, la proprietà privata e torni al libero mercato. Speriamo che il Venezuela guardi a modelli che trovano più a sud come Brasile e Cile. Sarebbe nell'interesse prima di tutto dei cittadini venezuelani, ma anche per tutti i Paesi vicini”. Lo ha dichiarato il segretario di Stato americano Hillary Clinton nel corso di una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri brasiliano Celso Amorim, in occasione della sua visita in Brasile. Rispondendo alle domande dei cronisti su un eventuale coinvolgimento degli Usa nelle accuse mosse dalla giustizia spagnola a Caracas, ovvero il legame del governo venezuelano con Eta e Farc, Clinton ha risposto : “Non conosco le accuse mosse da Caracas al nostro governo e quindi posso solo ribadire quello che abbiamo detto molte volte: non siamo coinvolti in attività che possono danneggiare qualsiasi venezuelano. Siamo dispiaciuti per il comportamento del governo venezuelano che riteniamo improduttivo rispetto alle relazioni con i Paesi vicini e crediamo che questo limiti, in maniera lenta ma effettiva, le libertà nel Paese finendo per colpire i cittadini venezuelani”. Di diverso avviso Amorim che ha dichiarato: “Non condivido quello che ha detto Clinton ma sono d'accordo su un punto: sul fatto che debba guardare a sud. Per questo abbiamo invitato il Venezuela a entrare a far parte del Mercosur come membro effettivo, Credo che sarebbe molto positivo e favorirebbe l'allargamento delle relazioni venezuelane con gli altri Paesi sudamericani. Sono convinto che avrebbe un effetto molto positivo”.
Da Caracas erano arrivate accuse contro Stati Uniti, Spagna e contro la Corte interamericana per i diritti umani che starebbero agendo “di comune accordo” per diffamare e destabilizzare l'esecutivo venezuelano. Accuse mosse dall'ambasciatore del governo di Hugo Chavez all'Osa (Organizzazione degli Stati americani) Ray Chaderton. Nel corso di una seduta del Consiglio permanente dell'organismo continentale il diplomatico ha sostenuto che “dietro questi attacchi incessanti ci sono gli interessi della dittatura globale e l'applicazione implacabile dell'agenda di Bush”. Riferendosi al recente dossier del Dipartimento di Stato che critica le politiche di lotta alla droga di Caracas, Chaderton ha aggiunto: “Un alto funzionario del primo consumatore di droga accusa il Venezuela di fare da ponte al narcotraffico. Sottostima i nostri sforzi ma non agisce in casa propria”. Sulle accuse mosse dalla giudice spagnolo Eloy Velasco l'ambasciatore venezuelano invece commenta: “Convalida le manipolazioni di una cassa di Pandora cibernetica – i computer delle Farc ritrovati dopo un bombardamento in territorio ecuadoriano da parte dell'esercito colombiano – e lega il Venezuela a Eta e Farc senza prove”.

04/03/10

Fuggire via




Il messaggio di Bea, un invito alla vita. Grazie.
Mi è stato recapitato dalla celebre agenzia 'Chancesegunda', quella che aiuta nel percorso di 'scomparizione' verso nuove esistenze. Non per tutti mi dicono, non basta essere disperati,bisogna esserne convinti dentro. Ecco la bellissima lettera di Bea.

Tutto quello che può accadere nel corso di una vita intera di un essere umano a me e' successo nel giro di qualche anno : morti, incidenti, fallimenti economici, separazioni....
Il crollo di tutto il proprio mondo intorno....
Un bel castello che vedi sgretolare piano piano...
La società ci vuole vincenti: belli, giovani, ricchi, e quando non lo siamo più si crea il vuoto, tutte le persone che avevi intorno spariscono.
Il minimo che ti può succedere e' la depressione, ma c'è chi sta peggio e si arrende del tutto.
Io no, mi sono curata, e anche se ho pensato spesso che "non ci fosse più un posto per me in questo mondo", sono qui, viva, anche se diversa, meno bella, meno giovane, meno ricca.
Ma continuo a pensare che "questo" non e' il mio mondo, non e' il mio posto, non e' la mia gente.
Perfino io non sono io qui.
Mi guardo e se invece chiudo gli occhi mi vedo diversa, in un altro luogo, con altri abiti, con una faccia diversa.
Ma certe scelte si devono ponderare, maturare, valutare attentamente, ed ognuno ha i suoi tempi per poterlo fare, per poter decidere cosa lasciare e cosa sperare di trovare.
Io continuo a pensare, ponderare, aspettare e sperare....

Bea

Fai bene Bea a continuare a sperare. Il mondo, la vita, sono cose bellissime. Qualcosa di nuovo ci aspetta. Lo so. Un bacio.

Cosmo


01/03/10

Se hai il pisello piccolo è tutta colpa dell'inquinamento.


Ci mancava anche questa! Il genere machile è proprio sfortunato. L'inquinamento sarebbe colpevole anche delle micro dimensioni del pene e della tendenza a rimpocciolirsi. Che si stia, via via, trasformando in una vagina? Il mondo sarà femmina?
Intanto la notizia fornita da yahoo-
Ma la lunghezza del pene 'a riposo' si è ridotta da 9,7 centimetri a 8,9 centimetri. Il 10% in meno negli ultimi 60 anni e un ulteriore 1% in meno rispetto al 2001, come dimostrano le indagini più accreditate. Riduzioni importanti, considerata la lentezza con cui gli organismi viventi si modificano, da imputare soprattutto all'inquinamento, come spiegano gli esperti che aprono oggi, ad Abano Terme, il XXV convegno sulla Medicina della riproduzione in corso fino a domani.

Le cattive notizie, sul fronte delle 'misure', non finiscono qui. Aumentano, infatti, anche di casi di 'micropene' (sotto ai 5 centimetri 'a riposo'), che oggi riguardano il 3,5% dei diciottenni coinvolti nello studio, a fronte di una media dello 0,6%. Misurazioni fatte su 2.123 diciottenni veneti dall’equipe del Centro regionale di crioconservazione dei gameti maschili dell'università degli Studi di Padova, diretto da Carlo Foresta. Sotto accusa l'inquinamento ambientale e i suoi effetti "anti-androgenici", legati in particolare a diossine, pesticidi, metalli pesanti, additivi di plastiche, vernici e materiali tossici liberati dai detergenti. L'inquinamento, spiega Foresta, "danneggia lo sviluppo e la funzione dell’apparato sessuale maschile già nel periodo embrionale".

Le dimensioni del pene, continua l'esperto, "sono androgeno-dipendenti e la crescita dell'organo si verifica nei primi quattro mesi di vita embrionale, entro i primi quattro anni di vita e durante lo sviluppo adolescenziale". E la riduzione di androgeni è legata anche allo sviluppo di tumori e all’aumento della sterilità. "In Italia il tumore ai testicoli è la neoplasia più frequente fra gli uomini fra i 15 e i 39 anni e l’incidenza, in questa fascia di età, è di 10,2 ogni 100.000 uomini", precisa Andrea Lenzi, docente di endocrinologia e direttore del dipartimento di fisiopatologia medica all’università di Roma La Sapienza.