11/3/10

NADIA: Brunetta faceva sesso con me. Parla la sexy escort Nadia. Fede, Berlusconi..serate all'insegna del sesso e di Maria.

Eccone un'altra... escort, bella, porcellona e invitata ad Arcore, dice, dietro una selezione che faceva Emilio Fede, addetto al reclutamento di porcone escort per il divertimento del presidente e dei suoi ospiti, tra cui un torello come Brunetta. Pare infatti che il mini ministro abbia un attributo degno di un gigante.
In una nota si legge:
PALERMO - «Ho avuto incontri con il presidente Berlusconi tramite Lele Mora, per cui ho lavorato», sostiene la escort Nadia Macrì. L'ha detto ai magistrati di Palermo che l'hanno interrogata nelle scorse settimane dopo che di lei aveva parlato Perla Genovesi, la «pentita» di un presunto traffico di droga. Spiega di aver conosciuto il famoso agente del mondo dello spettacolo tramite «un certo Federico che ho incontrato per strada». Poi Mora le aprì altre porte.
Insomma ce n'è per tutti i gusti. Il successo di Lele Mora allora deriverebbe proprio da questo. Tutti insieme e invischiati. Proprio com'è sempre stata la televisione italiana e non con Berlusconi ma ancora prima. Negli anni ottanta esisteva un listino prezzi e gli artisti per partecipare alle varie trasmissioni domenicali e manifestazioni teleriprese, dovevano versare un bel po' di soldini. La raccomandazione politica era sempre ben gradita e poi un lasciapassare privilegiato per le zozzone che poi, molte, sono diventate cantanti famose. Una bolgia veramente disgustosa di cui ho spesso parlato anche nel sito di 'La Voce di Fiore'. Anche nei vecchi post di Familia Futura, basta scorrere un po', dal 2006 al 2010... La TV RAI si pagava per noi miseri artisti non appoggiati da personaggi politici importanti.
Ma Santoro deve ospitare tutte le escort? Che trasmissione diventerà?
Roberta Sassi è una ragazza napoletana di 21 anni e, anche lei, è stata in una festa a Palazzo, dice:
Quando arrivai mi accolse Emilio in mudande e mi disse di accomodarmi nella saletta attigua dove trovai almeno altre trenta ragazze in attesa. Tutte 'puttane' scoprii. Ogni tanto passava Lele in calzamaglia e ci offriva da bere per poi ritirarsi in un'altra stanza dove c'erano, invece, almeno una decina di ragazzi vistosamente gay. Quando ci accomodammo nella sala tutto divenne un'orgia generale e vidi che il listino prezzo l'avevano fatto loro: pompa s.i. 200 Euro; pompa c.i. 400 Euro; pecorina : Euro 600; trio subito : 2000 Euro. Mi feci due calcoli e capii che lavorando tutta la notte avrei potuto tirar su almeno 10.000 Euro. Man mano che completavo un lavoro lo segnavo in un'apposita scheda. Erano ben organizzati. Anche i gay dell'altra stanza che ci davano sotto con Lele e con qualcun altro. Sapevo di trans che nei festini della sinistra, invece, venivano usati e poi mal pagati in nome della fratellanza o cose del genere. Quei poveretti lavoravano tutta la notte a prenderlo e a darlo per poi avere un guadagno al massimo di 100 Euro. Che tirchi! E poi non c'era nemmeno visibilità, dice Chantal, perchè a nessuno importava che i signori di sinistra andassero con in trans. Tranne che per Marrazzo, ma solo perchè c'era il ricatto e lui lo stava prendendo da due diversi maschioni.
[(bullshitagency – New York) [giornalismo di questi tempi]
Alla luce del fatto che trasmissioni tv, giornali, ecc. si occupano quasi esclusivamente di Silvio, anche noi abbiamo deciso di seguirne la corrente. Da New York trasmettiamo le notizie su SB che restano, normalmente, segrete. Tutti hanno già detto tutto, allora vi informiamo su quello che non verrete mai a sapere dagli altri.]

No comments: