8/5/10

Uomini carnefici

Devo dire che i suoi scritti riflettono molto la realtà e la descrivono con precisione. Ci sono molti casi aberranti come la storia narrata, ma mi permetto di aggiungere che all’universo degli uomini (si fa per dire) carnefici e non solo delle ex mogli, soprattutto dei figli, va aggiunta una fetta di donne spietate.

Mi spiego, la casistica è:

1. a parte i casi di prevaricazione maschile e di interesse economico ci sono casi, purtroppo sempre più frequenti, di psicopatici che non verranno mai smascherati perché la giustizia e gli strumenti sono inadeguati e permissivi. Mi spiego, non esiste una forma di controllo effettivo delle condotte pregresse di questi signori, i quali ben organizzati, pongono all’attenzione dei servizi sociali le loro tesi, ovvero pretesti riconoscibili anche ad un bambino, che diventano i solo argomenti della mediazione. Altro non c’è. Ne deriva che gli stessi continueranno ad esercitare violenza psichica alla ex moglie attraverso i figli ed a questi ovviamente. Spesso,le donne vittime di queste situazioni, finiscono esauste e sfiduciate poiché nessuno capisce il vero problema: lo stato di psicopatico dell’ex coniuge. Così andrà avanti l’esistenza di queste donne e dei suoi figli, ecc. ecc….

2. altri casi vedono la donna spietata, diabolica, che premeditatamente ha preparato il cd. piattino al marito. Si tratta di donne che inscenano presunte violenze fisiche, sessuali, maltrattamenti, che negano il rapporto dei figli con il padre, che plagiano i figli e che li gestiscono come proprietà privata.

Ebbene, le Procure di fronte alle denunce di queste donne, che dalla lettura dei verbali danno evidente prova di incongruenza, insomma di menzogna, rimettono questo signori padri ai tribunali penali. E non è detto che i poveracci riescano a venirne fuori, soprattutto quando sono ingenui, come lo sono (altrimenti avrebbero capito prima chi avevano sposato), si trovano incriminati per reati che non si sa da dove saltano fuori. Occorrono anni, denaro, avvocati, stress e in via prudenziale l’allontanamento dai figli, e forse saranno assolti. Ma non è detto. Ebbene, mi domando perché la giustizia ed i servizi sociali si nascondono dietro il non intervento attesa la delicatezza della materia, nell’interesse dei figli (quale?)ecc…

Non vorrei tediarLa, ma dico questo perché sono molto amareggiata per una vicenda del II caso che interessa mio fratello e mia sorella. I rispettivi coniugi, hanno una relazione, scoperti hanno preso a fare il lui violenza psicologica e plagio ai figli, la lei, segue gli ordini di lui, consistenti nel voler mandare in galera mio fratello. Sin dall’inizio l’hanno detto. La signora ha sporto ben 4 querele e mio fratello dovrà affrontare un processo sulla base delle sole incongruenti dichiarazioni della matta. Non solo, poiché mio fratello è nell’arma dei carabinieri, la signora ha inviato diffide a tutti i ministeri e comando superiore dell’arma. Insomma lo sta sputtanando in tutti i modi, benché il comando dal quale dipende, ben conosce la rettitudine di mio fratello. Sistematicamente nega le visite ai figli, crea confusione negli appuntamenti per il loro prelievo, indottrina i bambini e soprattutto la bambina di 8 anni le riferisce ogni cosa. Ad esempio una volta ha registrato la bambina che riferiva che il padre aveva dato dell’animale all’ex zio (il suo amante) la stessa cosa ha fatto il marito di mia sorella con sua figlia. Entrambe le registrazioni sono state poste a base di un’altra querela di entrambi contro mio fratello. L’ex marito di mia sorella dice alle figlie che la madre le farà morire, che dovranno testimoniare in tribunale che l a madre è pazza ecc. .. Questi dei brevi esempi. Di fatto i giudici delle due separazioni, quelli del tr, per i minori e la procura stanno a guardare, come i servizi sociali interessati che dicono che tutto va bene…………….scusi lo sfogo

No comments: