4/23/10

Magda che scotta


Quando mi arriva una lettera, una mail o, comunque, un messaggio da parte di chi mi segue o di chi mi scopre, ho l'abitudine di leggere prima la firma. Quando mi è arrivata quella in oggetto, leggendo 'Magda' ho subito pensato al film di Carlo Versone in cui Magda era la moglie piemontese di quel tipo pignolo e fastidioso che programmava tutto al minuto. Magari questa Magda non è come lei e, chissà, non è neppure il suo vero nome. La lettera che mi ha inviato 'scotta' davvero, dopo avremi assicurato che tutto è esperienza vissuta ho deciso che la pubblicherò. Sicuramente ripulita (scusami Magda) da certe colorite espressioni, ma il succo sono sicuro che farà pensare. Spero di farlo entro domani. Intanto continuatemi a seguire. Forse sono un 'tontolone' come ha scritto anche Chantall, ma resto ancora stupito nell'apprendere certe cose. Ha a che fare con il privato di questa donna che, assolutamente, non conosco.
CdF

No comments: