12/16/09

Un pazzo,forse,sostenitore dell'Italia dei valori durante la notte nell'ospedale da Berlusconi


12.10 - Uomo fermato: anche coltelli nell'auto - Aveva anche due coltelli arrugginiti nascosti in macchina in mezzo a bottiglie d'acqua, coperte e vari generi alimentari il giovane, residente a Villarperosa (Torino), che alle 2 della notte scorsa è entrato nel reparto solventi al settimo piano dell'ospedale San Raffaele di Milano dove è ricoverato il premier Silvio Berlusconi. Bloccato dal personale di vigilanza, il ragazzo si è giustificato dicendo "voglio salutare il presidente, voglio salutare il presidente". Viene confermato che il 26enne, il quale si trova tuttora negli uffici della Digos della Questura di Milano, sembra affetto da problemi psicologici: nel 2008 è stato sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio in un reparto di psichiatria di un ospedale torinese e in passato è stato in cura presso un altro istituto di igiene mentale. Nei suoi confronti giovane non sarebbe stato preso al momento alcun provvedimento. I genitori, con cui vive, avrebbero dichiarato di non essersi accorti che il figlio era uscito di casa intorno all'1 di notte per raggiungere l'ospedale San Raffaele.
Forse sostenitore, tra l'altro, del partito di Antonio Di Pietro.
Speriamo che ci siano anche "altri" valori.

No comments: