11/15/09

Colombia bugiarda...Uribe immorale. Pensieri di Chavez


Immorale e bugiardo. Una nota ufficiale del governo venezuelano di Hugo Chávez apostrofa l’esecutivo colombiano e il suo presidente Alvaro Uribe e rilancia il duro contenzioso tra i due paesi andini. Caracas contesta il comunicato con cui Bogotà annunciava, ieri, la decisione di sollevare dinanzi al Consiglio di Sicurezza delle nazioni Unite e all’Osa (Organizzazione degli Stati americani) gli ultimi attacchi verbali di Hugo Chávez: quelli in cui il leader bolivariano invitava le Forze armate a “prepararsi alla guerra” che sarebbe potuta discendere dal contestato accordo militare che la Colombia ha siglato con gli Stati Uniti. Nella nota ufficiale della presidenza venezuelana si critica “l’ipocrisia” della “oligarchia colombiana” ricordando che l’unico “atto di guerra registrato nella storia recente” del Sud America è stato con cui “l’esercito colombiano, con l’appoggio statunitense, ha bombardato e invaso li territorio del territorio vicino dell’Ecuador”. Il riferimento è ai fatti dello scorso 1 marzo 2008, quando Bogotà attacco le basi delle Farc (Fuerzas armadas revolucionarias de Colombia) in Ecuador, provocando la rottura delle relazioni diplomatiche con Quito.

La nota prosegue poi attaccando l’intesa Usa-Colombia, oggetto di una polemica che anima da mesi il dibattito regionale, accordo che “ufficializza l’occupazione militare” di Washington in Colombia, col fine di “proiettare il dominio strategico” degli Usa sul Sudamerica. Caracas torna quindi ad accusare la Colombia di non aver affrontato il tema in seno agli organismi regionali preposti, ribadendo al tempo stesso la disponibilità a portare l’argomento in seno al Consiglio sudamericano della Difesa (organo dell’Unione delle nazioni sudamericane) “o in qualsiasi altro scenario multilaterale.

(da IL VELINO)

No comments: