10/26/09

Trans e politica: perchè piacciono tanto i travestiti?


intervista a Chantall

Marrazzo, Lapo, e molti altri che nel corso di questi anni sono venuti fuori. Ma perchè piacciono tanto? Ho girato la domanda alla ormai celebre Chantall che ha anche avuto una storia d'amore (così dice lei) con un membro importante della scorsa legislatura (vedi vecchi post in questo blogpress scrivendo 'Chantall) e ha risposto così.
Chantall dice: gli uomini, come le donne, provengono da madre e da padre ed è più che normale che ci sia anche un lato femminile in essi che viene represso da sempre. Il desiderio inconscio di ogni uomo è quello di avere una donna con la quale potere, certe volte, non essere sempre la parte attiva ma anche, spesso, la parte passiva. Con noi vengono uomini di ogni ceto sociale. Dall'operaio frustrato al medico famoso e al politico importante. Siamo la parte che manca alle donne, la femminilità assicurata che offre una sorta di scudo, di alibi contro i sensi di colpa. Il mondo, da che è nato, ha avuto le donne per procreare e gli amanti maschi per godere, lo dimostrano gli antichi romani e i greci. Ma non è solo questo. La donna rompe le scatole di natura, riempie il proprio uomo solo di doveri e vuole essere al centro della sua vita, mentre il trans fa si che sia l'uomo il centro. Se poi, come sempre accade, vuole addirittura fare la parte passiva, noi abbiamo il 'mezzo' per accontentarlo. La maggior parte degli uomini che si definiscono etero e che vengono da noi, nella vita di tutti i giorni sono tori da monta, mentre con noi possono anche essere, improvvisamente, le pecorelle prese e sottoposte. Credo che ogni donna dovrebbe, comunque, rassegnarsi al fatto che nella mente di tutti gli uomini, che sia represso o che sia esternato, il desiderio del fallo c'è e ci sarà sempre.
Hai detto delle cose molto pesanti secondo me, non so fino a che punto tu abbia ragione, ad ogni modo ci dici, questa volta, chi era quel famoso membro del governo?
Chantall: - assolutamente no! Oltretutto noi siamo molto più oneste di tante donne, non tradiamo i nostri amanti.
(articolo e intervista di Cosmo de La Fuente. Prelevabile citando la fonte e l'autore).

No comments: