4/8/09

San Hugo Chavez Frias















ApCom
Caracas, 7 apr. (Ap) - Il Presidente del Venezuela Hugo Chavez si è scagliato oggi contro la Chiesa cattolica, colpevole di aver criticato la legge varata il mese scorso dal Parlamento nazionale che indebolisce i leader dell'opposizione. "Questo gruppo di vescovi è senza vergogna. Sostengono tutti quelli che attaccano il governo", ha detto Chavez alla televisione di Stato dalla Cina, dove si trova in visita, riferendosi alla conferenza episcopale del Venezuela. Quindi, citando il Vangelo, ha aggiunto: "Padre, perdona loro, che non sanno quello che fanno". La nuova legge riduce l'autorità e le entrate dei governatori dell'opposizione, vietando loro di riscuotere tariffe e dazi da aeroporti e porti. Ieri, i vescovi cattolici hanno diffuso un comunicato in cui criticano "il crescente potere del potere esecutivo, che lede il sistema legale e priva le autorità nazionali, regionali e municipali della loro legittima autonomia, minacciando di far collassare il sistema democratico". -->

Il rozzo e cafone (bisognerebbe cogliere le sfumatore del linguaggio di Chavez) dopo essersi spacciato per la reincarnazione di Simon Bolivar, pretenderebbe di essere considerato il portavoce di Dio, una sorta di nuovo Gesù Cristo.

Ridiamo o piangiamo?

CdF

No comments: