4/5/09

Chavez sventola come una bandiera





















Il presidente venezuelano, Hugo Chavez, è disposto a "resettare" il bottone dei rapporti con gli Stati Uniti. Ll'appuntamento che potrebbe segnare il riavvio delle relazioni Caracas-Washington potrebbe essere il vertice delle Americhe, in programma a metà aprile a Trinidad Tobago, dove è prevista la presenza del presidente Usa, Barack Obama. "Sono il primo a volere un vero cambiamento nei rapporti bilaterali", ha detto Chavez.
Soltanto una settimana fa aveva definito 'ignorante' il presidente americano reo di aver detto che Chavez rappresenta un pericolo per l'equilibrio del mondo. Il suo tentativo è quello di dar noia alla Colombia fomentando qualche 'gruppo' particolare, formato da quelle persone che gli hanno dato una mano nella liberazione della Betancourt (altro elemento molto particolare).
Gli equilibri verranno minati dall'operato di questo signore e intanto stiamo qui a preoccuparci di terrorismo da combattere quando ce l'abbiamo bello che definito. Il terrorismo è incutere terrore alla gente, ed è quallo che succede in Venezuela, la gente ha paura e scappa, chi parla è segnato.
Scusate, ma questo è il socialismo?

No comments: