2/6/09

Rumeni: non solo assassini


Gentile redazione, chiedo scusa se mio italiano non è perfetto. Sono rumeno e studio in Italia da alcuni mesi in seguito a scambio culturale Erasmus con mia Università di Cluj Napoca. Ho seguito con molta attentione vicenda di Guidonia e in particolare modo come è stato trartato il tragico evento dai mass media italiani. Come ben sapete, si è scatenata in Italia una caccia al rumeno. Tutti noi rumeni in gran parte gente per bene abbiamo condannato episodio e la crudeltà con la quale è maturato e abiamo espresso solidarietà alla vittima. Ma il nostro popolo è stato additato come un popolo di barbari, di bestie, di gente dalla cultura inferiore.

Vorei ricordare che oltre a quelli come me che studiano e cercano di fare onore alla Romania qui in Italia, ci sono anche tanti rumeni che lavorano e contribuiscono al economia italiana, e il primato degli stranieri che muoiono di morti bianche sono rumeni. Ci sono stati anche casi di rumeni che hanno salvato vita a italiani, ma non fanno mai notizia. E quando un rumeno o un branco compiono odiosissimi reati, si prosegue per setimane intere a parlare di questa vicenda.

Mentre per es. negli ultimi giorni una rumena è stata stuprata da magrebini a Ragusa e non mi sembra che la vicenda sia stata trattata più di tanto. E una italiana ieri di 14 è stata vittima di violenza di gruppo di compagni di scuola, non credo che darete a questo fatto tanta importanza. E una sudamericana agredita e stuprata da magrebini a Milano, sono sicuro che se fossero stati rumeni ne avreste parlato per due settimane.

Ma con questo non voglio dire che sia sbagliato dare importanza a un fatto di cronaca, è apprezzabile invece, perchè è giusto sensibilizare opinone publica, ma perchè quando lo fanno i rumeni c'è tanto scalpore e quando lo fanno albanesi, magrebini o italiani no? Epure io conosco tanti rumeni che pagano tasse, mandano figli a scuola e rispettano leggi. Loro che non c'entravano niente hanno subito incendi, agressioni ai loro figli, insulti da parte di italiani aizzati da questa paura del rumeno.

Vi prego di tenere in considerazione fatto che io per primo condanno quei 6 disgraziati che hanno fatto un simile orrendo crimine che uccide psicologicamente e non solo una persona specialmente giovane, ma non credo che se lo fa un rumeno è piuù grave di quanto non lo sia se lo faccia un italiano un magrebino o un albanese etc.... Vi saluto augurandovi buon lavoro

Aurel Donescu

No comments: