3/7/08

Maschio impotente



Quando non è colpa del lavoro, dello stress e dei problemi di tutti i giorni, ci pensano le donne e forse le proprie moglie a renderti impotenti. Uomini d'Italia se per caso siete in un periodo in cui vi sentite un po' impotenti, potrete sempre rifarvi con un risarcimento. Sentite questa.
Ha chiesto un risarcimento danni di 200.000 euro alla moglie incolpandola di avergli procurato disturbi dell'erezione e diminuzione del desiderio. E' successo a Parma, durante una causa di separazione particolarmente accesa e litigiosa, nella quale un professionista della citta' emiliana ha presentato al giudice un certificato del medico legale che mette nero su bianco la sua temporanea 'defaillance' parlando di un danno biologico dal 16 al 18% di invalidita', per un periodo dai sei agli otto mesi. Una malattia che sarebbe dovuta allo stress a cui, secondo l'uomo, l'avrebbe sottoposto la moglie da cui si sta separando. L'istanza del professionista, assolutamente singolare, ha fatto scattare una guerra di perizie psichiatriche: sia l'uomo che la sua consorte si sono affidati a consulenti di parte. Ma ora il giudice, per dirimere la questione potrebbe nominare un suo perito: un urologo che scriva un parere definitivo sull'eventuale 'menomazione' sofferta dal professionista. Una relazione che dovrebbe sancire la fine sul braccio di ferro tra moglie e marito: e sul loro tormentato matrimonio. (AGI)
Pensate anche a quei poveri uomini sbattuti per la strada e lasciati senza figli per quella schifosissima abitudine di considerare il padre una nullità quanto si debbano sentire impotenti in tutti i sensi.

No comments: