11/3/07

EMERGENZA DEMOCRAZIA IN VENEZUELA


Scontri tra la polizia e i manifestanti scesi per le strade di Caracas per protestare contro il progetto di Hugo Chavez di cambiare la Costituzione per eliminare i limiti fissati al mandato presidenziale. Gli agenti in tenuta anti-sommossa hanno lanciato gas lacrimogeni, pallottole di gomma e idranti contro i dimostranti. Migliaia di studenti erano scesi per le strade gia' in mattinata e avevano incendiato alberi e gettato bottiglie e barre in metallo conto le forze di sicurezza, prima che queste ultime riuscissero a fermarli davanti alla sede del Consiglio elettorale nazionale (Cne). Alcuni manifestanti sono rimasti feriti negli scontri, i piu' violenti dalla massiccia protesta che aveva fatto seguito alla chiusura della tv d'opposizione a maggio. Domani, il Parlamento venezuelano dovrebbe approvare una bozza di riforma costituzionale da inviare al Cne che deve convocare un referendum entro 30 giorni. Oltre alla possibilita' di rielezione infinita per il presidente, il testo prevede alcune misure populiste come la diminuzione delle ore della giornata lavorativa.
LA REPUBBLICA

No comments: