5/27/07

Signas particulares: loco



Oggi chiude la più antica emittente televisiva venezuelana. Il popolo è a lutto.
Il provvedimento di Chávez è del tutto illegale: il contratto del governo con RCTV scadeva nel 2022 e il rinnovo della concessione nel 2007 era un atto dovuto. Il presidente ha avvertito la Corte Suprema, presso cui l’emittente ha presentato ricorso (ultimissima chance), che «comunque decidano i giudici, RCTV sarà chiusa». Un messaggio chiaro e semplice che la dice lunga su cosa sarà d’ora in poi la libertà di stampa in Venezuela, sul potere della magistratura ma soprattutto su quello di Chávez (grande amico e ammiratore di Castro, dal quale ha ben appreso come si trattano i media e i giornalisti….).
Cosmo de La Fuente