4/25/07

Salsa: el baile

A Miami come a La Havana, a Torino come a Caracas, a Parigi come a Tokyo, la salsa è un ritmo che è entrato nel cuore dei ballerini di tutto il mondo. In Italia ormai è mania, non perchè non sia bello ballare, perchè i maestri italiani che si spacciano per latini hanno stravolto questo ballo.

(...) .... sempre succede è nel momento della disperazione che l’uomo matura e riesce a dare, a volte il meglio di sé, non a caso anche i ritmi e i balli più famosi sono nati in momenti drammatici. Dopo aver parlato della bachata e del merengue non possiamo assolutamente sorvolare sul ballo che più di tutti ha cambiato le abitudini dei ballerini italiani, la ‘salsa’. Non parlo di quella al pomodoro usata per condire la pasta, ma il ritmo caraibico per eccellenza, per il quale, in Italia, si spendono milioni per partecipare a corsi più o meno professionale, in abbigliamento idoneo al movimiento caraibico e a tutto il resto. Perché ho legato la storia della salsa alla povertà? Lo vedremo tra poco. Anche la salsa ha origini lontane e sono molti i paesi che ne reclamano la paternità, hanno ragione tutti secondo me dal momento che in una maniera o nell’altra i legami arrivano a Cuba, Venezuela, Puerto Rico, Colombia e New York e Miami. Quest’ultima città è una sorta di Havana di lusso dove l’America latina regna sovrana. Perché si chiama salsa? Il cubano Ignacio Pineiro nel 1933 compose una canzone in cui diceva ‘hechale salsita’, metti della salsa, intesa come condimento. Pare che dal successo di questa canzone si arrivi al ritmo salsa. Ma è proprio a New York che musicisti uniti dalla povertà, di origine venezuelana, colombiana, cubana e portoricana cominciano a suonare insieme e a dar vita a questo baile caliente. Negli 60 un’ondata di ritmi cubani si fusero con il jazz e da qui in poi esplose questa musica che conosce molti nomi illustri come la reina cubana (...)
continua a questo link
____________________________________________________________________
Non dimentichiamo lo schifo e l'orrore di quanto sarebbe accaduto nell'asilo vicino Roma dove si sono consumate violenze e atti di pedofilia irrepetibili. Che schifo! Come può lo Stato non intervenire con pene esemplari?
A presto dal vostro
Cosmo de La Fuente

No comments: