13/03/07

Vallette: coca e sesso...sesso....sesso



(Nella foto Aida Jespica)

Coca, sesso e incontri, gli ingredienti sono sempre quelli e ora il Gip Iannuzzi li sta sviscerando. La normalità nel mondo dello spettacolo. Siamo ai limiti della prostituzione o è norma? Arresti per Schicchi, Corona e Lele Mora, l'agente delle dive. Per il sesso si fa proprio tutto, ecco perchè è importante parlarne. Per poter prendere l'attenzione a volte, anch'io, si diventa scurrili, ma è solo un modo per catturare il pubblico in modo che sappia. L'ipocrisia e il falso perbenismo esiste ancora, ma come ho già detto in più di un'occasione non sono una bocca cucita e ho intenzione di non diventarlo. Quando metti in vetrina qualcosa devi fare in modo che i passanti la notino, t'inventi un lustrino o qualcosa che attiri l'attenzione. Vi siete mai domandati perchè il sesso è sempre in prima visione nelle pubblicità? E' lui che attrae. Le belle ragazze intenzionate a diventar famose lo offrono in cambio di notorietà e visibilità, tutti gli altri che lavorano con il pubblico lettore o cinetelevisivo possono parlarne e l'effetto è lo stesso. Il sesso è uno strumento, uno specchio per le allodole, non scandalizziamoci se siamo adulti e vaccinati. Quello di cui bisogna veramente scandalizzarsi è il sesso che vede i bambini e i minorenni, la pedopornografia, la violenza sulle donne, la violenza sui genitori a cui viene negato di vedere i propri figli.
Articolo di IL GIORNALE
Le sniffate di cocaina di Alessia Fabiani e Fernanda Lessa, 10mila euro per foto compromettenti di Victoria Silvstedt, e poi le ragazzi facili, la prostituzione. Andavano con l’inventore di Guru, Matteo Cambi, dirigenti della Ford, pubblicitari e milionari. «Per ciò che riguarda le ragazze reclutate - scrive il gip Iannuzzi - c’erano Barbara Guerra, Silvia Abbate, detta "Paris Hilton", la russa Inna Meremerenko», e persino un volto noto della tv: la venezuelana Aida (...)