7/24/06

Mamme troppo severe


Voglio mettere in primo piano la lettera che mi è arrivata di questa ragazza di 15 anni, che saluto e che abbraccio.
http://familiafutura.blogspot.com/2006/06/mamma-ti-odio.html
Molte sono le madri che, credendo di dare chissà quale educazione, massacrano i propri figli. Questo ne è un esempio, come nella storia che ho scritto ‘Siomara volerà’. Da quando mi occupo di questo blog sono moltissime le lettere di figli che provano un risentimento verso un genitore troppo severo.
Un momento per riflettere.
A te ‘ragazza di 15 anni’ vorrei dirti tante cose e magari chiacchierare. Ho una figlia poco più piccola di te, quasi 14 anni, potresti esserlo anche tu. Spero che il tempo riesca ad aiutarti e a far capire a tua mamma che, forte come l’amore di un genitore verso un figlio non c’è niente e tutti quei luoghi comuni a poco servono.
In bocca al lupo da papà Cosmo. (Scrivimi ancora cosmo_delafuente@yahoo.it)


La lettera:
sono una ragazza di 15 anni e metto subito in chiaro ke i miei non sono separati!!! ma e`dall`eta`di 8 anni ke dico ke ha 18 mene vado... i motivi principali sono ke non mi lasciano libera e mi soffocano... ma la verita`e`un`altra da parte di mio padre anche se lavora tutto il giorno e lo vedo solo la sera il sabato e la domenica il suo affetto lo vedo lo sento anche se e`un tipo ke ora mai non e`ke mi abbraccia piu`come quando ero piccola ha capito ke ho 15 anni ma lo sento partecipe si interessa mi da fiducia quando studio mi da retta mi da forza il problema e` mia madre LA ODIO.... io non penso ke sia normale ke una madre tratti male la propria figlia!!!!a me` e` cosi da quando sono piccola mi manda sempre a quel paese e mi dice un sacco di brutte parole.. poi se la voglio aiutare in casa si arrabbia dicendo di no perche`non so fare nulla le parlo di scuola e non gli importa quando studio e poi mi rilasso quei 5 minuti mi dice ke poi a fine anno vedra`i risultati mi dice ke lei non vede ke io studio ke non ci crede ke non faccio niente e ke a scuola e`sicura ke non mi impegno...se gli dico ke ho studiato mi risponde SE SE COME NO IMMAGGINO POI VEDIAMO I RISULTATI!!!! mi disprezza dice ke sono una figlia pessima anche stasera e`stato cosi io in cucina a prepararmi da mangiare e lei a tavola con mio padre a dire ke ci sono i figli delle sue amiche ke sono meglio di me ke sono una figlia pessima...qualche settimana fa ho avuto uno sfogo con tutte volle e la dermatologa ha detto ke e`lo stress e da quel momento si e`un po`azzittita perche`ha capito ke non cela facevo piu`ma e`impossibile ke una madre tratti cosi la propria figlia quando vado da mia zia vedo ke con mia cugina si comporta benissimo la tratta bene si gli impone alcune cose ma non le dice brutte parole...una volta gli ho pianto in faccia e mia zia ha voluto ke gli raccontassi tutto!!!!!non si puo`non gli sta bene mai nulla in 24 ore di una giornata ne passera`22 a dirmi vaff. figlia di p. non sai fare niente sparisci... sto male mi fanno male queste cose stasera anche ho pianto perche`mio padre mi ha difesa dicendo ke sua figlia e`perfetta cosi e non si lamenta di nulla perche`sa ke la colpa e `sua e non mia!!! cmq lo ripetero`fino alla fine 17 MASSIMO 18 ANNI MENE VADO!!!!!!!
Da: 'Ancora una volta ho perso il treno'
Siomara volerà
Siomara, sei una piccola creatura dagli occhi impazienti e prematuramente appesantiti da antiche frustrazioni che non ti apparterrebbero ma ti trovi a doverle scontare sulla tua bianca pelle. Deboli spalle su cui alberga il risultato di una vita che non è la tua, di coloro che dovrebbero assicurarti la innocua spavalderia della tua tenera età.Troppi innocenti vengono sfruttati per pratiche orribili, il peggior peccato che ancora non conosce una pena atta a lavarlo, lo so, ma a suo modo anche a te, piccola Siomara, viene perpetuata una sottile violenza che purtroppo non è punita ma meriterebbe la pena capitale.Lo sguardo pensieroso vola libero dalla finestra della tua cameretta, è giocoso, come una farfalla che si posa di fiore in fiore, arriva nell’ambìto cortile per partecipare agli invidiati giochi di bambini spensierati, anche questa volta il ‘potere supremo’ ha deciso che non puoi prenderne parte, accade nove volte su dieci . Un potere che non si commuove davanti al tuo naturale desio.Hai imparato subito una sciocca legge formata da strane regole ideate da una mente ‘unica’ , non varate in sedi di democratica assemblea ma partorite da strani percorsi effettuati da un’anima oppressivamente fredda .. Le tue ali sono serrate in un vessatorio abbraccio di amore ambiguo concepito su basi di stereotipi manifestati attraverso il linguaggio ‘scaduto’ di vecchie personalità nefaste. Ali che un giorno si spiegheranno per proiettarti in un mondo fantastico, creato apposta per te , dove unguenti d’amore leniranno il bruciore di ferite inferte da chi doveva farti da scudo.Siomara,troppo spesso dici: - vorrei, ma so già che non posso – piccolo cerbiatto in cerca di complicità infantile. Non hai la libertà di essere bocciolo; la spontaneità dei tuoi giochi viene gestita da fili invisibili diretti da una mente crudele, gelida ,ignorante, che ha fatto di te la sua rivalsa sulla società.Era meglio non incontrarci, forse non avrei sentito la debolezza e l’impotenza impadronirsi di me, non avrei dovuto assistere allo scempio della tua freschezza e all’indifferenza di chi, potendo arrogarsene il diritto di mutare la storia, assiste statico a tale massacro; codardia o pura ignoranza? Penso a qualcuno che avrebbe illuminato la strada di chi impropriamente ti sta guidando verso una cupa esistenza, che non è più tra noi e sta soffrendo insieme a te.I soffici capelli ordinati, il vestitino alla moda non sono importanti per te, a volte ti ribelli a questa situazione in cui ti trovi, come i gattini piccoli che miagolando cercano il cibo, e il cibo che aneli è lo zucchero per l’anima.Hai notato che ti osservo e ti voglio bene, quando mi volgi lo sguardo mi stai raccontando di te e del tuo piccolo grande dramma, una sofferenza silenziosa. Hai imparato presto quale sia la prigionia, sbarre astratte ma dure come l’acciaio, sei chiusa in una gabbia invisibile fatta di regole assurde, doveri, parole e gesti che vengono esageratamente controllati. Cara piccola Siomara, arriverà il giorno in cui il vento cambierà direzione ,soffierà in tuo favore, sii forte .. Facciamo voti perchè l’influenza di cuori invisibili , oltrepassati, possano aiutarti nel cammino verso la libertà negata, che Lui ti dia la forza di superare l’atroce compito a cui sei stata condannata dovendo combattere, da sola, contro la testardaggine e la frustrazione di uno strano essere che nessuno osi chiamare con quella parola, la più bella, la prima e l’ultima di ogni essere umano..Vorrei portarti con me al mare, per cavalcare felici le onde e insieme a te scavare nella sabbia una buca così profonda, da ritrovarci in un altro posto per correre tutti insieme lungo il sentiero della felicità.
E' possibile prelevare i testi di questo blog facendo riferimento all'autore e a www.familiafutura.blogspot.com

4 comments:

Anonymous said...

Sono un ragazzo di 17 anni e io vivo l'esatto opposto della ragazza che ha scritto. Detesto mio padre perchè non si è mai preso cura di me..anzi ha sempre delegato tutto a miamma che non a potuto nemmeno pensare mai a se stessa.
Lei mi protegge ma lui proprio sa solo sgridarmi e dire che valgo meno di niente. Me ne voglio andare di casa ma so che devo aspettare i diciottanni poi lo farò sicuramente.

Anonymous said...

Avrei preferito una mamma p... piuttosto che sempre incazzata con me e con mio padre.
una ragazza di Milano

Anonymous said...

mia madre mi proibisce di telefonare a mio padre per quello la odio profondamente e lei non lo sa.
Sa solo impartire ordini

Fabio said...

Cari amici miei,
sono gadaudio, ho 21 anni e vi capisco. Ci sono passato anche io, ma in seconda parte. Ho vissuto i vostri problemi quando vedevo mia sorella e mia madre offendersi.
Se mi posso permettere di dirvi che quando avrete la mia età e l'età di mia sorella (24 anni) vi pentirete di aver pensato male su uno dei vostri genitori.
Ma vi dico che sopra i 20 anni capirete che anche i vostri genitori sono esseri umani e x qualche motivo soffrono anche loro!!!!
Ma non preoccupatevi i Vs problemi finiranno presto, ma solo quando avrete deciso chi vorrete essere ed i vs genitori accettando la vs decisione vi rispetteranno.
Ma come si dice i genitori sono troppo possessivi e attaccanti.
Attaccanti perchè x loro ogni cosa è un errore, ma vi siete mai posti una domanda: "E se anche loro hanno fatto gli errori che sto facendo o sto per fare?"
Il mio nome è Fabio e se volete contattarmi andate al blog
http://jusportkata-culturarte.blogspot.com
o scrivetemi alla mail: gadaudio@tiscali.it
Bye
Gadaudio